Diritto Internazionale


La bocciatura della "Ciampi" trascina l'Iva

eDotto | 10/08/2005 La bocciatura Ue per le norme della legge Ciampi (dlgs n. 153/1999) impedisce l'utilizzo del regime di non applicabilità dell'Iva: l'amministrazione finanziaria ha, infatti, precisato (risoluzione n. 116 dell'8 agosto 2005) che la retrocessione dei beni non strumentali ad opera degli istituti bancari che abbiano ricevuto conferimenti d'azienda in base alla "legge Amato" nei confronti delle società o delle fondazioni bancarie conferenti, non può beneficiare del regime di non applicabilità...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Interessi, pronta l'istanza per bloccare le ritenute

eDotto | 04/08/2005 Con provvedimento direttoriale del 25 luglio 2005, pubblicato su "Gazzetta Ufficiale" n. 179 di ieri, 3 agosto, l'agenzia delle Entrate ha disciplinato le modalità di rilascio del certificato per la disapplicazione delle ritenute alla fonte, operata da alcuni Stati membri, da Paesi terzi convenzionati e da territori dipendenti o associati della Comunità europea, sugli interessi derivanti da risparmi detenuti in questi Stati.
Diritto InternazionaleDiritto

Servizi finanziari, garanzie Ue

eDotto | 30/07/2005 Sono stati approvati, ieri, dal Consiglio dei ministri numerosi decreti legislativi che recepiscono direttive comunitarie: uno allinea l'Italia alle regole Ue sulla commercializzazione a distanza di servizi finanziari, consentendo ai consumatori di scegliere servizi forniti anche da intermediari stabiliti in uno Stato membro diverso dal nostro ed offrendo più garanzie al contraente debole; un altro istituisce il c.d. "Codice del consumo"; degli altri ancora attuano le direttive comunitarie in...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

In vigore da oggi le disposizioni Ue per gli interessi e le royalties

eDotto | 27/07/2005 Finalmente, con oltre un anno di ritardo, l'Italia recepisce, da oggi, la direttiva 2003/49/CE sul regime fiscale dei pagamenti di interessi e canoni fra società consociate di Stati membri diversi. Il relativo provvedimento è stato pubblicato in "Gazzetta Ufficiale" n. 172 di ieri, 26 luglio 2005, rendendo le norme operative a decorrere da quella stessa data.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Iva più vicina al committente

eDotto | 24/07/2005 Il 20 luglio 2005, la Commissione Ue ha approvato una proposta di direttiva che rivede i criteri, in materia di Imposta sul valore aggiunto, di identificazione del luogo di prestazione dei servizi, siano essi tra operatori economici oppure verso i consumatori finali. Ha, in pratica, individuato il luogo del committente.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Ue divisa sul doppio prelievo

eDotto | 23/07/2005 La sentenza della Corte di giustizia Ue del 5.7.2005, causa C-376/03, rigetta l'applicazione della clausola della "nazione più favorita", che produrrebbe l'estensione del trattamento più favorevole riconosciuto alle parti contraenti di un trattato a tutte le altre convenzioni fiscali concluse tra gli altri Paesi della Comunità europea in virtù dei principi del diritto comunitario.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

La Ue all'attacco dell'Italia per i ritardi della "madre-figlia"

eDotto | 16/07/2005 La Commissione UE, a mezzo di doppio parere, contesta all'Italia l'assenza di comunicazioni sul recepimento delle direttive comunitarie 2003/123 (cosiddetta "società madri-figlie"), che disciplina il regime delle ritenute alla fonte di società affiliate in altri Paesi e 2004/56, sulla reciproca assistenza fiscale tra gli Stati. L'Italia dispone di due mesi per attuare le due direttive, a pena del deferimento alla Corte di Giustizia Ue.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Interessi, trasparenza digitale

eDotto | 15/07/2005 E' stato pubblicato in "Gazzetta Ufficiale" n. 162 del 14 luglio 2005 il provvedimento delle Entrate 8 luglio 2005, che dà attuazione all'articolo 6 del Dlgs 84/2005 di recepimento della direttiva 2003/48/Ce sull'armonizzazione. Il testo fissa modi e tempi per l'assolvimento degli obblighi di informazione che gravano su banche ed altri soggetti che pagano interessi a persone fisiche residenti in altri Stati o territori associati.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Istanze da società semplici e Enc

eDotto | 15/07/2005 Il provvedimento agenziale dell'8 luglio 2005 stabilisce gli obblighi cui sono tenuti gli intermediari residenti che percepiscono interessi per conto di beneficiari effettivi non residenti, quali società semplici, enti non commerciali, trust. Questi soggetti possono essere autorizzati ad essere trattati come un organismo di investimento collettivo in valori mobiliari autorizzato ai sensi della Direttiva 85/611/CEE. A tale fine, va presentata un'istanza in carta libera all'Agenzia delle Entrate...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie