Diritto Internazionale

Interessi, trasparenza vincolata

eDotto | 26/03/2005 Il decreto legislativo attuativo della direttiva comunitaria n. 2003/48 è stato approvato dal nostro Consiglio dei ministri. Regola la tassazione del risparmio transfrontaliero, rivolgendosi per lo più agli oneri degli intermediari finanziari e dell'Amministrazione per rendere pratico lo scambio delle informazioni sugli interessi corrisposti ai non residenti.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Interessi, spazio alla certificazione

eDotto | 25/03/2005 Il Governo italiano ha appena approvato (ieri, 24 marzo) il decreto legislativo attuativo della direttiva Ce 2003/48, sulla tassazione del risparmio transfrontaliero. Nel decreto è previsto che a partire dal prossimo 1° luglio gli istituti bancari, quelli postali e le società finanziarie comunichino all'Amministrazione finanziaria (Agenzia delle entrate) gli interessi corrisposti ai residenti in altri Stati dell'Unione.
Disposizioni comunitarieDiritto InternazionaleDiritto


E la Corte Ue abolisce i confini

eDotto | 11/03/2005 La Corte di Giustizia Ue, nella sentenza del 10 marzo 2005 relativa alla causa C-39/04, si è pronunciata sull'ambito applicativo dell'articolo 49 del Trattato Ue, che vieta le restrizioni alla libera prestazione dei servizi nei confronti dei cittadini degli Stati membri stabiliti in un Paese diverso da quello del destinatario della prestazione. Violano tale disposizione, sostiene la Corte, le agevolazioni fiscali riconosciute dal legislatore francese per il sostenimento di spese di ricerca nel...
Disposizioni comunitarieDiritto InternazionaleDiritto

Il Fisco italiano al setaccio di Bruxelles

eDotto | 09/03/2005 La Commissione europea ha attivato una serie di procedure di infrazione e di cause pregiudiziali contro il Fisco italiano, per le quali ancora oggi si attende un giudizio. Un ulteriore episodio che sta mettendo su fronti opposti l'Amministrazione italiana e la Commissione Ue è la mancata notifica a Bruxelles dello sconto Irap per i neo assunti, deciso dalla Finanziaria ed ora in corso di modifiche con il piano per la competitività.
Disposizioni comunitarieDiritto InternazionaleDiritto


Non tutti gli immobili in Rw

eDotto | 25/02/2005 E’ obbligatorio indicare gl’immobili posseduti all’estero da soggetti residenti in Italia nel quadro RW del modello Unico 2005, solo nei periodi di imposta nei quali l’immobile è suscettibile di produrre “redditi di fonte estera imponibile”. Una situazione che si verifica quando il bene immobile che si trova all’estero: è soggetto a imposte sui redditi nello Stato estero; è stato affittato o venduto.
Diritto InternazionaleDiritto

Unico 2005 chiude l'era dello «scudo»

eDotto | 22/02/2005 Per i contribuenti che hanno effettuato sino al 30 settembre 2003 operazioni di regolarizzazione di attività detenute illecitamente all'estero (scudo fiscale), pur in assenza del relativo rimpatrio, secondo quanto precisato dalle istruzioni al modello di dichiarazione UNICO 2005, cessa il periodo di "moratoria" che consentiva di non segnalare le attività emerse. Le istruzioni precisano, altresì, che non tutte le attività regolarizzate devono essere oggetto di segnalazione nel modulo RW:...
Diritto InternazionaleDiritto

Al via l'intesa tra Ue e Svizzera per contrastare la criminalità

eDotto | 01/02/2005 Dal 1 febbraio entra in vigore la collaborazione della Svizzera nei confronti delle autorità penali e amministrative dei Paesi stranieri: si tratta del cosiddetto “secondo protocollo internazionale”. Grazie a questo protocollo diventeranno applicabili a tutte le forme di criminalità, compresa quella economica, anche quelle modalità investigative finora collaudate per combattere la criminalità organizzata, ossia inchieste mascherate mediante infiltrati, squadre investigative comuni di due o più...
Diritto InternazionaleDiritto