Disposizioni comunitarie


Revisori Ue più indipendenti

eDotto | 27/09/2005 Parlamento europeo, Consiglio e Commissione Ue hanno raggiunto un importante accordo sui punti di merito più controversi della direttiva sulla revisione legale dei conti annuali e dei conti consolidati delle imprese: il comitato di audit, l'indipendenza dei revisori e le loro responsabilità. Il Parlamento europeo voterà domani la relazione del deputato olandese Doorn, poi toccherà al Consiglio Ue dare l'approvazione finale.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie


Revisori, società su scala Ue

eDotto | 30/08/2005 Entro la fine dell'anno è atteso il varo della nuova direttiva Ue sulla revisione legale dei conti, che mantiene le fondamentali regole di formazione e accesso alla professione già contenute nell'VIII direttiva comunitaria. Le condizioni per l'abilitazione dei revisori legali e delle imprese restano, quindi, pressoché immutate, se non per la proposta di estendere l'ambito applicativo della legislazione europea introducendo altri requisiti che garantiscano la qualità della revisione e ne...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Sconti Ue estesi alle fiduciarie

eDotto | 23/08/2005 Assonime - circolare n. 63/94 - afferma che "nel caso in cui le azioni o le quote siano intestate a una società fiduciaria, ad assumere la qualità di società madre è sempre il fiduciante (...). La società fiduciaria, con l'intestazione delle azioni, assume la legittimazione ad esercitare diritti la cui titolarità è destinata a rimanere sempre del fiduciante".
Disposizioni comunitarieDiritto InternazionaleDiritto

Dividendi Ue, si gioca d'anticipo

eDotto | 22/08/2005 La Direttiva 2003/123/Ce modifica significativamente la precedente Direttiva 90/435/Cee (direttiva madri-figlie), estendendone anzitutto l'ambito applicativo a nuove tipologie di soggetti, come le società cooperative e mutue assicuratrici, gli enti commerciali, le stabili organizzazioni di soggetti non residenti. La soglia minima di partecipazione per la fruizione del regime "madri-figlie" è stata ridotta dal 25% al 20%. L'adozione della Direttiva 2003/123/Ce non è ancora avvenuta in Italia,...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie


La bocciatura della "Ciampi" trascina l'Iva

eDotto | 10/08/2005 La bocciatura Ue per le norme della legge Ciampi (dlgs n. 153/1999) impedisce l'utilizzo del regime di non applicabilità dell'Iva: l'amministrazione finanziaria ha, infatti, precisato (risoluzione n. 116 dell'8 agosto 2005) che la retrocessione dei beni non strumentali ad opera degli istituti bancari che abbiano ricevuto conferimenti d'azienda in base alla "legge Amato" nei confronti delle società o delle fondazioni bancarie conferenti, non può beneficiare del regime di non applicabilità...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

Servizi finanziari, garanzie Ue

eDotto | 30/07/2005 Sono stati approvati, ieri, dal Consiglio dei ministri numerosi decreti legislativi che recepiscono direttive comunitarie: uno allinea l'Italia alle regole Ue sulla commercializzazione a distanza di servizi finanziari, consentendo ai consumatori di scegliere servizi forniti anche da intermediari stabiliti in uno Stato membro diverso dal nostro ed offrendo più garanzie al contraente debole; un altro istituisce il c.d. "Codice del consumo"; degli altri ancora attuano le direttive comunitarie in...
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie

In vigore da oggi le disposizioni Ue per gli interessi e le royalties

eDotto | 27/07/2005 Finalmente, con oltre un anno di ritardo, l'Italia recepisce, da oggi, la direttiva 2003/49/CE sul regime fiscale dei pagamenti di interessi e canoni fra società consociate di Stati membri diversi. Il relativo provvedimento è stato pubblicato in "Gazzetta Ufficiale" n. 172 di ieri, 26 luglio 2005, rendendo le norme operative a decorrere da quella stessa data.
Diritto InternazionaleDirittoDisposizioni comunitarie