IVA

La responsabilità solidale agganciata al prezzo inferiore

eDotto | 12/02/2005 Il nuovo articolo 60-bis del Dpr 633/72, introdotto dalla Finanziaria 2005, si riferisce alla responsabilità solidale Iva, cioè individua i beni per i quali opera la responsabilità solidale tra cedente e cessionario. La responsabilità solidale si applica alle singole cessioni di beni, da individuarsi in base ad apposito decreto ministeriale, fatturate dal cedente ad un prezzo inferiore al valore normale e presuppone che il cessionario sia un soggetto passivo Iva. Non è chiaro se, in presenza di...
IVAImposte indiretteImposteFisco

Senza fattura la sanzione resta «leggera»

eDotto | 12/02/2005 La circolare 18257 del 3 febbraio 2005 ha commentato le novità introdotte dalla Finanziaria 2005 in materia di omissione o ritardo nella trasmissione telematica, all’agenzia delle Entrate, dei dati contenuti nella lettera d’intento ricevuta, cosa che potrebbe comportare l’applicazione delle sanzioni da una a tre volte l’imposta. Con riferimento al nuovo obbligo gravante sui fornitori degli esportatori abituali (articolo 1, comma 381, della legge 311/2004), è stato precisato che la sanzione...
IVAImposte indiretteImposteFisco

La divisione regionale diventa facoltativa

eDotto | 11/02/2005 Le istruzioni del nuovo quadro VT, che contiene la versione definitiva del modello di dichiarazione Iva 2005, superano i dubbi applicativi generati dalle istruzioni contenute nelle bozze di modello, in merito, in particolare: alla previsione della suddivisione regionale dei corrispettivi nei confronti dei consumatori finali, che diviene facoltativa; alla distinzione della tipologia di clientela, inizialmente suddivisa tra soggetti titolari di partita Iva e consumatori finali, che differisce a...
FiscoImposte indiretteImposteIVA

Iva, gli obblighi spiazzano i fornitori

eDotto | 11/02/2005 L’articolo 1, comma 381, della legge n. 311/2004 (Finanziaria 2005) obbliga alla comunicazione, da effettuare entro il giorno 16 del mese che segue quello di ricevimento delle dichiarazioni d’intento, i fornitori degli esportatori abituali. L’obbligo è accompagnato dall’altro della responsabilità solidale del fornitore che omette di inviare nei termini disposti o che invia con dati non completi o inesatti la comunicazione dei dati contenuti nelle lettere d'intento ricevute. Questa seconda...
IVAImposte indiretteImposteFisco

I dati dell'Iva solo online fino al 28

eDotto | 08/02/2005 Lunedì 28 febbraio è l’ultimo giorno per l’invio online della comunicazione dati Iva relativa all’anno 2004, anche da parte di chi nell’anno indicato non abbia effettuato operazioni imponibili o non era tenuto ad effettuare le liquidazioni Iva periodiche. Da quest’anno si deve utilizzare il nuovo modello approvato con il provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate 22.11.2004. Si ricorda che la sanzione amministrativa prevista per l'omessa, incompleta o infedele presentazione della...
FiscoImposte indiretteImposteIVA

Il fornitore di chi esporta paga solo per i propri errori

eDotto | 05/02/2005 La circolare Assonime n. 3, del 3 febbraio 2005, afferma che il fornitore dell'esportatore abituale è tenuto a rispondere in solido per il pagamento dell'imposta solo se l'irregolarità della comunicazione gli è imputabile, non anche nel caso in cui l'errore tragga origine dall'inesattezza o incompletezza della dichiarazione d'intento. L’Associazione ritiene inoltre che la sanzione prevista sarebbe sproporzionata rispetto alla natura della violazione commessa. Infine, essa sostiene la dubbia...
FiscoImposte indiretteImposteIVA

Telefisco 2005 - Per le cessioni di gas e di elettricità mini-guida sul passaggio alle regole Ue

eDotto | 03/02/2005 L’articolo 6 del Dpr 633/72 chiarisce che le cessioni periodiche o continuative di beni in esecuzione di contratti di somministrazione si considerano avvenute al momento del pagamento del corrispettivo. Pertanto, alle forniture di gas o di energia elettrica avvenute dopo il 1° gennaio 2005 si applicano le disposizioni della direttiva Cee 93/2003, così come illustrate dalla circolare 54/2004 delle Entrate. 
IVAImposte indiretteImposteFisco

Telefisco 2005 - Consulenza tecnica o legale extra-Ue, prestazioni «fuori campo»

eDotto | 03/02/2005 Tra i chiarimenti dell'agenzia delle Entrate, dati nel corso di Telefisco 2005, rientrano anche quelli in materia di consulenze tecniche o legali rese a favore di soggetti extracomunitari. Nello specifico, le consulenze rese da soggetti residenti in Italia a favore di soggetti domiciliati o stabiliti al di fuori dell’Unione europea non rientrano nel campo di applicazione Iva e non può essere invocato come ulteriore criterio per l’applicazione della tassazione il fatto che queste attività siano...
IVAImposte indiretteImposteFisco

Gas ed elettricità, vale la data di pagamento o fatturazione

eDotto | 02/02/2005 Con il nuovo regime Iva delle cessioni intracomunitarie di gas e di energia elettrica, applicabile dall’1 gennaio 2005, le forniture del mese di dicembre 2004, fatturate a gennaio 2005, devono essere tassate secondo la nuova disciplina introdotta dalla Direttiva n. 2003/92/CE, anche se nel Paese del cedente sono applicate regole differenti (es. tassazione nel periodo di consegna); inoltre, in caso di cessione da parte di operatore non residente che ha nominato in Italia il rappresentante fiscale...
FiscoImposte indiretteImposteIVA

Ue, consulenze fuori campo

eDotto | 02/02/2005 Con la risoluzione n. 465288, del 18 marzo 1992, e con la risoluzione n. 36, del 5 maggio 1998, il ministero dell’Economia e delle Finanze aveva precisato che le prestazioni rese a favore di un soggetto extra-comunitario sono territorialmente irrilevanti in Italia. Con la successiva risoluzione n. 86, del 13 marzo 2002, l'Agenzia delle Entrate ha mutato orientamento, stabilendo che l'esclusione da Iva s’applica a condizione che le suddette prestazioni non siano utilizzate nel territorio...
FiscoIVAImposte indiretteImposte

festival del lavoro