Misure cautelari e di sicurezza

Sì all'udienza pubblica per l'applicazione di misure di prevenzione

Eleonora Pergolari | 13/03/2010 La Consulta – sentenza n. 93 del 12 marzo 2010 – ha dichiarato, alla luce del principio di pubblicità dei procedimenti giudiziari, per come sancito dall'articolo 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (Cedu), l’illegittimità costituzionale dell’articolo 4 della Legge 27 dicembre 1956, n. 1423, sulle misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose per la sicurezza e per la pubblica moralità, e dell’articolo 2-ter della Legge...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

Il rilevamento Gps degli spostamenti dell'indagato non costituisce intercettazione

Eleonora Pergolari | 11/03/2010 Con sentenza depositata il 10 marzo scorso, la n. 9667, la Corte di cassazione ha rigettato il ricorso presentato da tre uomini a cui il Tribunale della Libertà di Torino aveva confermato la custodia cautelare in carcere. Detta misura era stata irrogata a seguito del rilevamento satellitare Gps dei loro spostamenti. Gli uomini si erano opposti sostenendo l'erroneità dell'applicazione della misura cautelare non solo in quanto era stata violata la loro privacy ma anche perché mancava...
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoMisure cautelari e di sicurezza

Per il sequestro occorre una sproporzione tra beni a disposizione e fonti di reddito

Eleonora Pergolari | 12/02/2010 Per la Cassazione – sentenza n. 5452 depositata l'11 febbraio 2010 – per verificare la sussistenza del periculum in mora ai fini dell'applicazione del sequestro per equivalente, funzionale alla confisca ai sensi articolo 12-sexies commi 2 e 2-ter Legge n. 356/1992, occorre operare una valutazione attraverso cui dimostrare l'esistenza di una “evidente sproporzione tra i beni di cui si ha la disponibilità e le fonti di reddito”. In particolare, ai fini della valutazione di detta sproporzione...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDirittoDelitti e contravvenzioni

Misura cautelare: no alla notifica a mezzo fax

Eleonora Pergolari | 28/01/2010 La Cassazione, con la sentenza 2105 del 18 gennaio 2010, ha annullato un'ordinanza con cui il Tribunale di Palermo aveva  considerato che il termine di dieci giorni, utile per l'impugnazione avverso l'avviso di deposito della misura cautelare, decorresse dalla data in cui l'avvocato dell'indagato era stato avvertito della misura interdittiva tramite un fax, precedentemente anticipato da una telefonata. I giudici di legittimità, che hanno accolto il ricorso presentato dal legale dell'imputato,...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

La Cassazione sull'inviolabilità del domicilio: perquisizioni solo sulla base di dati oggettivi

Eleonora Pergolari | 25/01/2010 E' stato accolto dai giudici di legittimità – sentenza n. 48552 del 18 dicembre 2009 – il ricorso avanzato da un uomo avverso la decisione con cui i giudici dei gradi precedenti lo avevano condannato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. La difesa dell'imputato lamentava, in particolare, che i giudici di merito non avessero tenuto conto della sussistenza, in favore dell'uomo, di una causa di non punibilità in quanto lo stesso aveva reagito ad atto arbitrario del pubblico...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDirittoDelitti e contravvenzioni

No alla custodia cautelare in caso di mutuo, occasionale, ad un amico

Eleonora Pergolari | 20/01/2010 I giudici di Cassazione, con la sentenza n. 2404 depositata il 19 gennaio 2010, hanno annullato l'ordinanza con cui il Tribunale delle libertà di Catanzaro aveva disposto l'applicazione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo, imputato del reato di esercizio abusivo del credito per aver erogato un mutuo di denaro in favore di un amico. Per la Corte di legittimità, il delitto di specie è ravvisabile, ai sensi dell'articolo 132 del Decreto legislativo...
Delitti e contravvenzioniDiritto PenaleDirittoMisure cautelari e di sicurezzaProcessuale penale

L’obbligo del concorso per il rilascio delle licenze di noleggio con conducente è legittimo

eDotto | 11/01/2010 La limitazione esistente in materia di concessioni dell’autorizzazione al noleggio con conducente, che pone il contingentamento delle licenze, non è in contrasto con la normativa comunitaria in materia di libera concorrenza. Infatti la disciplina italiana non pone limiti al vettore comunitario di svolgere il servizio nel nostro territorio richiedendo solo che venga bandito un concorso per l’attribuzione delle licenze al fine di garantire il servizio di trasporto in determinati territori;...
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoFiscoDisposizioni comunitarieDiritto InternazionaleMisure cautelari e di sicurezza

Confisca: no in camera di consiglio ma in udienza pubblica

Eleonora Pergolari | 07/01/2010 La Corte europea dei diritti dell'uomo, nel testo di una sentenza depositata il 6 gennaio 2010, si è pronunciata sul ricorso n. 4514/07 presentato dai parenti di una donna italiana - imputata per coinvolgimento ad un'organizzazione criminale - nei confronti della quale il Tribunale di Brindisi aveva disposto la confisca di diversi beni. La Corte di Strasburgo, in particolare, da una parte ha giudicato equa la procedura con cui il giudice italiano aveva disposto la confisca sottolineando come...
Diritto InternazionaleDirittoDiritto PenaleDisposizioni internazionaliProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

Villini di Sabaudia: confermato il sequestro preventivo

Eleonora Pergolari | 06/01/2010 La Cassazione, con la sentenza 48924 del 21 dicembre 2009, ha confermato l'ordinanza con la quale il Tribunale di Latina aveva convalidato il sequestro preventivo di alcuni villini costruiti a Sabaudia in funzione di un progetto iniziale che prevedeva l'edificazione “ai fini sociali” di un complesso casa-albergo di piccoli appartamenti per anziani autosufficienti, con divieto di vendita degli immobili. In deroga alla destinazione d'uso dell'area, il Comune aveva successivamente rilasciato dei...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezzaImmobiliFiscoDiritto Amministrativo

La richiesta di riesame richiede la firma autenticata

Cinzia Pichirallo | 14/12/2009 Non può essere considerata ammissibile l’impugnazione, contenente la richiesta di riesame di una misura cautelare personale, avanzata mediante telegramma dettato dal difensore per telefono, mancando il requisito formale della sottoscrizione autenticata. Lo afferma la prima sezione penale della Corte di cassazione con sentenza n. 44660 del 27 novembre 2009 osservando come la modalità suddetta non possa “garantire la certezza in ordine all’autenticità della provenienza e all’identità...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza