Misure cautelari e di sicurezza


Reati, sì al doppio sequestro di beni

eDotto | 18/05/2009 In materia di applicazione del decreto 231, la Cassazione, con sentenza n. 19764 depositata l'8 maggio 2009, ha precisato che, stante la convergenza di responsabilità della persona fisica e di quella giuridica, il sequestro preventivo funzionale alla confisca può coinvolgere sia la società che ha tratto profitto dal reato sia le persone fisiche che hanno commesso materialmente il reato di corruzione trovando applicazione, tra questi soggetti, il principio solidaristico. Così, il sequestro può...
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoDiritto penale societarioMisure cautelari e di sicurezzaDiritto Societario

Truffe a più mani, paga uno solo

eDotto | 16/05/2009 La Corte di cassazione, con la sentenza n. 20512 del 15 maggio 2009, ha affermato la possibilità di disporre il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente, nei confronti di ciascun concorrente nel reato e per l'intero ammontare della somma da confiscare, anche a prescindere dal fatto che questi abbia ricevuto in tutto o in parte il profitto del reato. I giudici di legittimità, infatti, sottolineano che mentre la confisca, a causa della sua natura sanzionatoria, non può in...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDirittoDiritto penale societario

Alla difesa copia dei nastri senza abusi

eDotto | 13/05/2009 La Corte di cassazione, con sentenza n. 19150 del 2009, ha annullato, con rinvio, la decisione con cui il Tribunale del riesame di Bergamo aveva confermato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due extracomunitari, arrestati per spaccio per mezzo di alcune intercettazioni. Di queste il difensore dei due aveva chiesto alla Procura copia su Cd senza ottenere alcuna risposta. Da qui il ricorso in Cassazione i cui giudici hanno spiegato che l'ordinanza di custodia è nulla se...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDiritto

Liberazione anticipata con la condizionale

eDotto | 11/05/2009 Nel testo della sentenza n. 17343 del 2009, la Cassazione, prima sezione penale, ha chiarito che, in ordine all’applicazione del beneficio penitenziario della liberazione anticipata, la detrazione dalla pena complessivamente applicata dei 45 giorni per ogni semestre della pena già scontata, può essere concessa anche per i periodi trascorsi in liberazione condizionale.
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoMisure cautelari e di sicurezza

Interrogare non è sempre necessario

eDotto | 05/05/2009 Le Sezioni unite della Cassazione, con sentenza n. 18190 depositata ieri, hanno statuito che, nel caso in cui la custodia cautelare venga disposta, per la prima volta, dopo la sentenza di condanna, non è necessario l'interrogatorio di garanzia dell'imputato. Per i giudici di legittimità, infatti, l'attività cognitiva svolta in dibattimento è “piena su ogni aspetto, ivi comprese le esigenze cautelari” mentre l'interrogatorio di garanzia successivo alla sentenza costituirebbe solo una duplicazione...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

Il controllo è di “rigore” sulle sanzioni alle società

eDotto | 27/04/2009 Nel testo della sentenza n. 15641 depositata il 10 aprile 2009, la seconda sezione penale della Cassazione ha spiegato che le società, qualora ricevano un vantaggio dal reato commesso dai loro amministratori, possono ben essere soggette anche alle misure cautelari; l'applicazione di queste ultime, tuttavia, rimane condizionata ad una serie di elementi: - l'esistenza dei reati che rappresentano il presupposto della responsabilità dell'ente; - l'esistenza dell'interesse o del vantaggio...
Diritto SocietarioDirittoDiritto PenaleMisure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto penale societario


Custodia, no retrodatazione se c'è un'altra condanna

eDotto | 24/04/2009 E' stata diffusa ieri pomeriggio una massima provvisoria della Cassazione, Sezioni unite penali, con la quale ha avuto risposta negativa il quesito “se la regola della retrodatazione dei termini di custodia cautelare possa operare quando per i fatti oggetto della prima ordinanza, emessa in altro procedimento, sia intervenuta sentenza irrevocabile di condanna”. Nel caso esaminato dai giudici di legittimità, l'imputato era stato colpito da due ordinanze di custodia cautelare e aveva chiesto che...
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoMisure cautelari e di sicurezza

Sicurezza, sì al decreto senza ronde

eDotto | 23/04/2009 E' stato definitivamente approvato dal Senato il decreto legge sicurezza, n. 11/2009, contenente norme anti-stupro ed anti-stalking. Nel testo non compaiono le norme sulle ronde e sull'allungamento della permanenza degli immigrati nei centri Cie, norme che, probabilmente, saranno dirottate nel Ddl sicurezza ora all'esame della Camera. Tra le misure di maggiore novità si evidenzia l'introduzione, nel codice penale, del reato di stalking, punibile a querela della persona offesa e previsto per chi...
LavoroDelitti e contravvenzioniDiritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezzaFunzioni giudiziarie