Processuale penale

Sezioni unite: confisca per equivalente solo sul prezzo del reato

Eleonora Pergolari | 07/10/2009 Le Sezioni unite penali della Cassazione, con la sentenza n. 38691 del 6 ottobre 2009, hanno annullato, senza rinvio, il provvedimento con cui era stato disposta una confisca per equivalente di oltre 4 milioni di euro nei confronti di un dirigente dell'Inpdap, accusato del reato di peculato. Il sequestro era stato applicato al profitto del reato e non al prezzo. I giudici di legittimità, in particolare, sottolineando l'esigenza che il legislatore provveda a disciplinare in modo sistematico tutte...
Funzioni giudiziarieDirittoDiritto PenaleProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

Il ctp assiste all'esame del teste

Eleonora Pergolari | 05/10/2009 Con sentenza n. 35702 del 16 settembre 2009, la Corte di cassazione ha annullato, con rinvio, la decisione con cui la Corte d'appello di Reggio Calabria aveva a sua volta annullato quanto statuito dal Tribunale di primo grado sotto il profilo dell'esclusione della difesa dalla partecipazione all'esame delle persone offese. La Corte d'appello, in particolare, aveva ritenuto che non fosse consentito al consulente tecnico dell'imputato di assistere all’esame del testimone. Per i giudici di...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penale

Cassazione: confermato il sequestro di autovelox nel salernitano

Eleonora Pergolari | 30/09/2009 La sesta sezione penale della Cassazione, con sentenza n. 38141 del 2009, ha respinto il ricorso presentato dal comandante dei vigili dell’Unione dei comuni salernitani di San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio e San Rufo, avverso il provvedimento con cui il Tribunale delle Libertà di Salerno aveva disposto il sequestro di apparecchi autovelox del tipo “Velomatic 512” appartenenti ad una società a cui era stato affidato il servizio di rilevamento della velocità senza il preliminare espletamento di...
Diritto AmministrativoDirittoDiritto PenaleCodice della stradaProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

A breve la riforma del processo penale e della legge Pinto

Eleonora Pergolari | 28/09/2009 La commissione Giustizia del Senato esaminerà, a breve, il Ddl di riforma del processo penale. Il disegno di legge, finalizzato sia ad ampliare le garanzie del cittadino, sia ad eliminare le farraginosità del procedimento penale, contiene anche cinque deleghe al Governo in materia di comunicazioni e notificazioni, attribuzione della competenza sulle misure cautelari al tribunale in composizione collegiale, sospensione del processo in assenza dell’imputato, digitalizzazione dell’amministrazione...
Funzioni giudiziarieDirittoDiritto PenaleProcessuale penale

Legittima l'istanza di rinvio avanzata via fax

Eleonora Pergolari | 25/09/2009 La Corte di cassazione, con la sentenza n. 37535 del 24 settembre 2009, ha accolto, con rinvio, il ricorso presentato da un uomo, condannato dalla Corte d'appello per reati contro il patrimonio. Come unico motivo del ricorso, l'uomo ha denunciato la violazione di norme processuali stabilite a pena di nullità in punto di assistenza dell'imputato; in particolare, la Corte territoriale aveva disatteso, senza fornire alcuna motivazione, un'istanza di rinvio del dibattimento avanzata via fax dal suo...
Procedura civileDiritto CivileDirittoAvvocatiProfessionistiProcessuale penaleDiritto PenaleFunzioni giudiziarie

L'assoluzione con formula piena prevale rispetto alla prescrizione

Eleonora Pergolari | 24/09/2009 Per le Sezioni unite di Cassazione - sentenza n. 35490 depositata il 15 settembre scorso - l'assoluzione nel merito, pronunciata per contraddittorietà o insufficienza della prova, prevale sulla causa estintiva - come ad esempio la prescrizione - sia nel caso in cui il giudice sia chiamato a valutare il compendio probatorio ai fini delle statuizioni civili, sia quando a fronte di una sentenza di assoluzione ex art. 530, comma 2 c.p.p., appellata dal P.M., intervenga una causa estintiva del reato...
Processuale penaleDiritto PenaleDiritto

Sequestro del bene donato alla moglie

Eleonora Pergolari | 23/09/2009 La Corte di cassazione, con sentenza n. 36838 del 22 settembre, ha rigettato il ricorso presentato dalla moglie di un imprenditore contro la decisione con cui il Gip, prima, e il Tribunale delle libertà, poi, avevano disposto il sequestro di un immobile che le era stato donato dal marito. Quest'ultimo si era determinato a compiere l'atto di liberalità nei confronti della coniuge dopo aver ricevuto cartelle di pagamento Irap, Irpef e Iva. Per questo motivo era scattata una denuncia per...
Diritto PenaleDirittoFiscoMisure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto penale tributario

Rapporto tra cause di non punibilità, cause estintive e pronuncia nel merito

Eleonora Pergolari | 17/09/2009 Le Sezioni Unite penali, con sentenza del 15 settembre, la n. 35490, hanno spiegato che l'assoluzione nel merito, pronunciata per contraddittorietà o insufficienza della prova, prevale sulla causa estintiva - come ad esempio la prescrizione - sia nel caso in cui il giudice sia chiamato a valutare il compendio probatorio ai fini delle statuizioni civili, sia quando a fronte di una sentenza di assoluzione ex art. 530, comma 2 c.p.p., appellata dal P.M., intervenga una causa estintiva del reato e...
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoDelitti e contravvenzioni

Applicazione delle misure patrimoniali anche retroattiva

Eleonora Pergolari | 15/09/2009 Con sentenza depositata il 1° settembre, la n. 33597, la Corte di legittimità ha sottolineato come le misure patrimoniali di prevenzione previste nei confronti dei soggetti indiziati di appartenere ad una associazione mafiosa o di uno dei reati di cui all’art. 51, comma 3 bis c.p.p., si applicano anche nei confronti dei soggetti pericolosi ai sensi dell’art. 1, nn. 1) e 2), legge n. 1423 del 1956, data la natura meramente formale e non recettizia del rinvio operato all’art. 1 legge n. 575 del...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

No al sequestro auto ante riforma

Eleonora Pergolari | 15/09/2009 La Cassazione, con sentenza n. 32916 del 12 agosto scorso, ha annullato il provvedimento con cui il Tribunale di Trento aveva ritenuto applicabile la misura cautelare del sequestro dell'auto nei confronti di un soggetto che era stato sorpreso alla giuda in stato di ebbrezza prima dell'entrata in vigore del decreto legge 93 del 23 maggio 2008. Secondo i giudici di Cassazione, in particolare, non è possibile applicare, per il passato, le misure cautelari patrimoniali.
Processuale penaleDiritto PenaleDirittoCodice della stradaMisure cautelari e di sicurezza