Processuale penale

Reati tentati nell'area “231”

eDotto | 13/03/2009 Con sentenza n. 7718 depositata il 20 febbraio 2009, la Corte di cassazione ha spiegato che anche nel caso di semplice tentativo di commissione di un delitto da parte di un'impresa è possibile l'applicazione di misure cautelari, seppur in misura ridotta. Per la Corte, tuttavia, in caso di sequestro preventivo, non possono ritenersi rientrare nel perimetro di applicazione del decreto 231/2001 i crediti dell'impresa vantati nei confronti dell'amministrazione pubblica. In base alla disciplina del...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDirittoDiritto penale societario

Reati tentati nell'area “231”

eDotto | 13/03/2009 Con sentenza n. 7718 depositata il 20 febbraio 2009, la Corte di cassazione ha spiegato che anche qualora l'impresa è responsabile di semplice tentativo di commissione di un delitto è possibile l'applicazione di misure cautelari, seppur in misura ridotta. Per la Corte, tuttavia, in caso di sequestro preventivo, non possono ritenersi rientrare nel perimetro di applicazione del decreto 231/2001 i crediti dell'impresa vantati nei confronti dell'amministrazione pubblica. In base alla disciplina del...
Misure cautelari e di sicurezzaProcessuale penaleDiritto PenaleDiritto

Espulsioni di diritto

eDotto | 12/03/2009 Con la sentenza n. 10752 dell'11 marzo 2009, la Cassazione ha accolto il ricorso di un immigrato che, coinvolto in un'indagine della polizia sul traffico di stupefacenti e condannato a pochi mesi, aveva chiesto di essere espulso per non scontare il carcere in Italia. Secondo la Corte, era legittima, nel campo “delle misure alternative alla detenzione”, la richiesta del clandestino.
Diritto InternazionaleDirittoDiritto PenaleProcessuale penale

Aggiotaggio, lite sulle competenze

eDotto | 12/03/2009 Ieri, i giudici della Seconda sezione penale di Milano, respingendo le eccezioni di competenza territoriale avanzate nel processo per il tentativo di scalata di Antonveneta, hanno aperto un implicito conflitto con la Cassazione che, qualche settimana prima, aveva trasferito a Bologna il processo a Consorte e Sacchetti per aggiotaggio sulle obbligazioni Unipol. Così, mentre il tribunale di Milano, in materia di aggiotaggio, ribadisce la propria competenza, in quanto Milano è il luogo in cui ha...
Attività FinanziarieEconomia e FinanzaProcessuale penaleDiritto PenaleDiritto

Imprenditori, sequestro conti se il reddito è sproporzionato

eDotto | 11/03/2009 La II sezione penale della Cassazione, con sentenza n. 10549 del 10 marzo 2009, ha confermato il sequestro dei conti di un armatore e di alcuni suoi familiari disposto dal Tribunale di Cagliari nel corso di un processo per associazione a delinquere e ricettazione. Il sequestro era stato disposto in presenza di un impiego di denaro sproporzionato rispetto al reddito ufficiale dell'armatore: questo, infatti, aveva utilizzato 100 mila euro per alcune operazioni commerciali, a fronte di un reddito...
Diritto PenaleDirittoDelitti e contravvenzioniProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza


Via libera alle intercettazioni solo di passaggio in procura

eDotto | 10/03/2009 Nel testo della sentenza n. 8578 del 25 febbraio 2009, la Corte di cassazione spiega che possono essere legittimamente utilizzate le intercettazioni con ascolto remotizzato, effettuate cioè nei locali della procura e scaricate su cd e dvd presso gli uffici della polizia giudiziaria. In ogni caso, però, la procedura di remotizzazione deve prevedere che le operazioni di registrazione avvengano presso la procura. Inoltre, “per qualsiasi altra operazione in quanto estranea alla nozione di...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penale

Sequestri limitati

eDotto | 10/03/2009 La Corte di cassazione, con la sentenza n. 10475 del 9 marzo 2009, ha annullato un'ordinanza del Tribunale del riesame di Treviso con la quale era stato convalidato il sequestro nei confronti dei conti del padre di un imprenditore, accusato quest'ulitmo di appropriazione indebita. Per la Corte di legittimità, i giudici trevigiani non dovevano fondare la propria decisione sulla sussistenza del fumus commissi delicti, non rientrando nei compiti del tribunale individuare quale fosse la necessità...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penaleMisure cautelari e di sicurezza

Riforma per tutti i processi

eDotto | 09/03/2009 Il Governo e la maggioranza, nelle ultime settimane, hanno messo in campo una serie di interventi che investono tutti i settori processuali, dal penale, al civile, all'amministrativo, al tributario fino al lavoro. L'obiettivo comune è l'accelerazione di tutti i processi e la riconduzione degli stessi ad una durata standard di 6 anni (3 per il primo grado, 2 per l'appello, 1 per la Cassazione). L'ultimo di questi interventi ha coinvolto il processo civile, con un testo approvato la scorsa...
ContenziosoLavoroFiscoProcedura civileDiritto CivileDirittoDiritto amministrativo processualeDiritto AmministrativoProcessuale penaleDiritto PenaleContenzioso tributarioFunzioni giudiziarie

Sì alla disciplina della connessione davanti al giudice di pace penale

eDotto | 06/03/2009 Con sentenza n. 64 del 2009, la Corte costituzionale ha rigettato la questione di legittimità sollevata dal Tribunale di Montepulciano in ordine agli artt. 6, comma 1, e 7 del decreto legislativo n. 274 del 28 agosto 2000, sulla competenza penale del giudice di pace, in quanto non prevedono, a detta del Tribunale toscano, che tra procedimenti di competenza del giudice di pace e procedimenti di competenza di altro giudice, nonché tra procedimenti tutti di competenza del giudice di pace si abbia...
Diritto PenaleDirittoProcessuale penale