Tipologie contrattuali

I giovani vanno a scuola di lavoro

eDotto | 25/07/2005 Il sistema dei contratti di formazione è stato interamente ridisegnato dalla Riforma Biagi del mercato del lavoro: il contratto di formazione lavoro è stato infatti soppresso, mentre sono state previste tre nuove tipologie contrattuali: l'apprendistato, l'inserimento e i tirocini estivi di orientamento. L'autore si sofferma su ognuna delle tre nuove tipologie di contratto.
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro


L'apprendista segue l'accordo collettivo

eDotto | 21/07/2005 I giovani di età inferiore ai diciotto anni possono essere assunti con il "vecchio" contratto di apprendistato di cui alla legge n. 25/1955, non essendo ancora operativo il nuovo istituto del diritto-dovere all'istruzione e formazione previsto dall'articolo 48 del decreto legislativo 276/2003. Prende invece il via l'apprendistato professionalizzante di cui al successivo articolo 49 del dlgs n. 276, per il quale l'età massima al momento dell'assunzione è fissata a 29 anni e 364 giorni.
LavoroLavoro subordinatoTipologie contrattuali

Apprendistato con interpelli su misura

eDotto | 16/07/2005 Il Ministero del Lavoro - circolare n. 30 del 15.7.2005 - fornisce chiarimenti sul contratto di apprendistato professionalizzante: sul soggetto incaricato a regolamentare la formazione dell'apprendista in attesa delle disposizioni regionali, la circolare ha stabilito che il regime transitorio previsto dall'articolo 49, comma 5-bis, del dlgs n. 276/2003, è operativo per i contratti collettivi nazionali di lavoro (CCNL) che abbiano determinato, direttamente o indirettamente, gli elementi minimi di...
LavoroTipologie contrattualiLavoro subordinato

Il contratto guida l'apprendista

eDotto | 15/07/2005 Ieri sera, il ministro del Welfare, Roberto Maroni, ha firmato una seconda circolare interpretativa sul contratto di apprendistato, che, venuto meno il contratto di formazione e lavoro, è oggi una delle tipologie contrattuali su cui le imprese puntano maggiormente per cogliere le opportunità offerte dal mercato del lavoro, come riformato dalla legge Biagi, nel reperimento dei lavoratori.
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro


Appalto, conta il rischio d'impresa

eDotto | 11/07/2005 Nell'articolo si esaminano le principali differenze fra il contratto di somministrazione di manodopera ed il contratto di appalto.   Con il contratto di appalto, un soggetto (l'appaltatore) si obbliga ad eseguire un'opera o un servizio per un altro soggetto (il committente), verso corrispettivo o con organizzazione di propri mezzi o, ancora, a proprio rischio.   Il contratto di somministrazione viene, invece, stipulato fra un soggetto intermediario autorizzato (il somministratore) ed un...
LavoroLavoro subordinatoTipologie contrattuali

"Vecchio" apprendistato alla ricerca di chiarimenti

eDotto | 06/07/2005 Il ministero del Lavoro (circolare n. 64 del 21.6.2001) ha effettuato a suo tempo alcune precisazioni sulla disciplina dell'apprendistato precedente alla Legge Biagi, che prevede che il limite di età per l'asunzione con contratto di apprendistato venga elevato a non più di 26 anni per i datori di lavoro localizzati nelle aree obiettivo 1 e 2 del regolamento Cee 2081/93 del 20.7.1993. Questa norma, come chiarisce per l'appunto il Ministero, va interpretata nel senso che le aree dell'obiettivo 2...
LavoroLavoro subordinatoTipologie contrattuali

Sgravi sui contratti senza attestazione

eDotto | 14/06/2005 La nota Inail n. 2923 del 10 giugno 2005 fornisce chiarimenti sugli adempimenti relativi agli istituti introdotti dal decreto legislativo n. 276/2003. Sul contratto di inserimento, in particolare, l'Inail ha precisato che i datori di lavoro non devono attestare che si posseggono dei requisiti per beneficiare delle agevolazioni previste per detti contratti. In ogni caso, l'Inail può verificarne la legittimità.
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Agevolazioni per l'ex collaboratore

eDotto | 12/05/2005 Una nota diffusa dal ministero del Lavoro (direzione provinciale di Modena) afferma che interrompere un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa ed instaurare un nuovo rapporto di apprendistato o inserimento con il medesimo lavoratore permette al datore di beneficiare delle previste agevolazioni contributive, se egli risulta possedere tutti i requisiti richiesti. Un'ulteriore nota del 12 aprile 2005, chiarisce, con riguardo all'altro tema dell'assenza dal lavoro per maternità, che...
AgevolazioniFiscoLavoroLavoro subordinatoTipologie contrattualiAgevolazioni contributive