Tipologie contrattuali

Corretto utilizzo del lavoro intermittente

Redazione eDotto | 14/11/2014 Il Ministero del Lavoro, con nota prot. 18531 del 5 novembre 2014, ha ribadito che il ricorso al lavoro intermittente non è legittimo solo in presenza dei requisiti anagrafici. Infatti, ai sensi dell’art. 33, D.Lgs. n. 276/2003, è possibile ricorrere a prestazioni di lavoro intermittente: - secondo le esigenze individuate dai contratti collettivi stipulati da associazioni dei datori e prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o territoriale ovvero...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Rientro nei limiti del contratto a termine entro il 31 dicembre

Redazione eDotto | 13/11/2014 Ai sensi dell’art. 2-bis, comma 3 del D.L. n. 34/2014, convertito dalla Legge n. 78/2014, il datore di lavoro che, alla data del 21 marzo 2014, aveva in corso rapporti di lavoro a tempo determinato in numero tale da superare il nuovo limite percentuale del 20%, é tenuto a rientrare nel predetto limite entro il 31 dicembre 2014. Si ricorda che, tuttavia, è fatta salva la possibilità che la contrattazione collettiva applicabile nell'azienda disponga un limite percentuale o un termine più...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Individuazione dei settori in cui non si applica il limite per il lavoro intermittente

Redazione eDotto | 10/11/2014 A seguito di istanza del CNO dei CdL, con la risposta all’interpello n. 26 del 7 novembre 2014, il Ministero del Lavoro ricorda che l’instaurazione del rapporto di lavoro intermittente è ammessa nel rispetto dei limiti di carattere oggettivo o soggettivo già individuati dagli artt. 34 e 40, D.Lgs. n. 276/2003, per ciascun lavoratore con il medesimo datore di lavoro, per un massimo di quattrocento giornate di effettivo lavoro nell’arco di tre anni solari. Per il Ministero del Lavoro il...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Emendamenti Ddl lavoro. Tutela dell’articolo 18 dopo 3 anni

Roberta Moscioni | 24/09/2014 Il nodo centrale delle proposte di modifica al Disegno di legge delega sul lavoro (Jobs Act) continua ad essere la tutela dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Mentre la maggioranza parlamentare è decisa a proseguire sul cammino della cancellazione dell’articolo 18 nel contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, nella seduta del 23 settembre a Palazzo Madama è stato presentato un pacchetto di 7 emendamenti, firmati da circa 30 senatori della minoranza PD,...
LicenziamentoLavoro subordinatoLavoroTipologie contrattuali

Il limite numerico dei contratti a termine in edilizia

Redazione eDotto | 18/09/2014 L’INPS, con messaggio n. 7044 del 16 settembre 2014, ha reso noto che il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha fornito, con lettera circolare n. 14974 dell’1 settembre 2014, chiarimenti in risposta al quesito presentato dall’ANCE in merito all’applicabilità nel settore di riferimento della "diversa modalità di computo dei contratti di lavoro a tempo indeterminato nel caso in cui il datore di lavoro abbia iniziato la propria attività durante l’anno", ai fini dell’individuazione dei...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Marittimi, contratto a termine senza limiti del 20% con 5 proroghe

Gioia Lupoi | 16/09/2014 Il ministero del Lavoro, in risposta all'interpello 24 del 15 settembre 2014 sulla possibile applicazione della disciplina sul contratto di lavoro a termine (ex Dlgs n. 368/2001) ai contratti di arruolamento a tempo determinato ed “a viaggio” previsti nel settore marittimo, chiarisce che i nuovi limiti quantitativi del 20% ed il tetto di cinque proroghe non si applicano ai contratti citati. Nella risposta si fa presente che per il settore marittimo sussiste una legislazione di carattere...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Somministrazione, conversione a tempo indeterminato con indennità omnicomprensiva

Eleonora Pergolari | 09/09/2014 Anche nelle ipotesi di conversione del contratto di somministrazione in contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato si applica l'articolo 32, comma 5 della Legge n. 183/2010 e, quindi, la medesima sanzione prevista in caso di conversione del contratto a tempo determinato in un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Ed infatti, il citato articolo 32, comma 5, richiama l'istituto del contratto a tempo determinato in generale e non una o più regolamentazioni specifiche...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Settore edile, facilitate le nuove imprese che assumono con contratti a termine

Roberta Moscioni | 05/09/2014 Le imprese edili di nuova costituzione vedono semplificata la modalità di computo della percentuale massima di lavoratori assunti a tempo determinato (20% dei dipendenti assunti a tempo indeterminato) rispetto a quelli di lavoro subordinato a tempo indeterminato impiegati in azienda. Per le imprese edili che hanno iniziato la propria attività durante l'anno, infatti, il calcolo dei lavoratori che possono essere impiegati con contratto a termine viene effettuato tenendo conto del numero dei...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Somministrazione irregolare con limiti al risarcimento del danno

Roberta Moscioni | 21/08/2014 In caso di somministrazione irregolare di manodopera e di conseguente conversione del rapporto di lavoro a tempo determinato in capo all’azienda utilizzatrice in un rapporto a tempo indeterminato, il risarcimento del danno deve essere contenuto entro il limite delle 2,5 e delle 12 mensilità dell’ultima retribuzione globale di fatto. Lo stabilisce la Corte di Cassazione nella sentenza n. 18046/14, ribadendo, riguardo al risarcimento del danno spettante al lavoratore, l’applicazione...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro

Contratto a termine. Limite del 20% in proporzione a orario dei part-time

Redazione eDotto | 07/08/2014 La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, con parere n. 2 del 6 agosto 2014, sostiene che la modalità di computo del limite legale di contingentamento delle assunzioni a termine - pari al 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato in forza al 1° gennaio dell'anno di assunzione – con riguardo ai lavoratori part-time, debba tenere conto dell’orario da questi ultimi svolto. In pratica, per la Fondazione, i lavoratori part-time vanno calcolati pro-quota sia nella base di calcolo del...
Tipologie contrattualiLavoro subordinatoLavoro