Beni e diritti reali

Lesioni “esistenziali” causate da liti tra vicini

eDotto | 26/05/2008 In materia di condominio, anche il danno esistenziale, inteso come pregiudizio oggettivamente accertabile che altera le abitudini di vita del condomino e i suoi assetti relazionali, può essere risarcito. E' la stessa Corte di Cassazione, con sentenza n. 2546/2007, che riconosce nella convivenza obbligata un motivo di frustrazione che compromette il diritto di ogni individuo ad una vita serena. Il danno esistenziale, nuova ed autonoma categoria di danno alla persona, è pertanto risarcibile. A...
Diritto CivileDirittoImmobiliFiscoBeni e diritti reali

Il bene è comune se lo è il suolo su cui poggia

eDotto | 19/05/2008 Nella sentenza 7043/2008 la Cassazione chiarifica la questione del regime di appartenenza di un bene in rapporto alla natura comune o esclusiva del suolo su cui lo stesso bene poggia. Il caso riguarda un manufatto costruito su di un vano adibito a lastrico solare che è per definizione di proprietà comune. La Cassazione ripara così l'errore del Tribunale di aver ritenuto "parte comune" una sola parete del suddetto manufatto escludendo che fossero parti comuni anche le restanti tre pareti che...
Diritto CivileDirittoBeni e diritti reali

I danni dell’appaltatore li paga la coop edilizia

eDotto | 06/08/2007 La seconda sezione civile della Cassazione, con la sentenza n. 16202/2007, ha accolto il ricorso di un condominio contro una cooperativa edilizia che, nel corso di lavori di ristrutturazione di un’antica corte colonica, aveva gravemente danneggiato le parti comuni dell’edificio condominiale. La cooperativa si era difesa sostenendo che i lavori di ristrutturazione che avevano determinato i danni erano stati affidati ad un’impresa terza e, pertanto non le potevano essere imputati. La Suprema corte...
ImmobiliFiscoBeni e diritti reali

In fattura si indica la ritenuta

eDotto | 19/02/2007 Nell’articolo si esamina la nuova disposizione che dal 1° gennaio 2007 prevede per i condomini l’adempimento della ritenuta del 4% in qualità di sostituti d’imposta. In questi primi tempi di applicazione le difficoltà nelle modalità di fatturazione per le imprese saranno molte. A tal proposito si evidenzia che l’agenzia delle entrate ha offerto chiarimenti con la circolare 7/E del 7 febbraio 2007.
FiscoImposte indiretteImposteIVAImmobiliBeni e diritti reali

Per i condomini ritenute limitate

eDotto | 15/02/2007 Il ministero dell’Economia ha messo a punto un nuovo emendamento al Dl liberalizzazioni (Visco-Bersani), per semplificare la vita ai condomini e soprattutto agli amministratori. Nel testo si legge che per le ritenute del 4% sui servizi in appalto al condominio l’obbligo di versamento scatta solo per somme superori a 200 euro. In tal modo, si sospende l’obbligo di versamento fino al raggiungimento di un importo minimo, che per l’appunto è stato fissato in 200 euro. La norma se dovesse passare,...
ImmobiliFiscoBeni e diritti reali

Rischio sommerso in condominio

eDotto | 09/02/2007 Molte polemiche sono state sollevate dalle categorie coinvolte in merito alle disposizioni sulle ritenute per i corrispettivi dovuti dal condominio all’appaltatore, oggetto della circolare n. 7 del 7 febbraio 2007 delle Entrate. La norma rischia di incrementare il “nero” per i numerosi adempimenti in capo agli interessati e per gli incrementi dei costi in fattura (per alcuni autonomi ed imprese la ritenuta può causare un credito d’imposta e un rimborso che cercheranno di “anticipare”...
IVAImposte indiretteImposteFiscoImmobiliBeni e diritti reali

Il condominio versa la ritenuta

eDotto | 08/02/2007 L’agenzia delle Entrate, con la circolare n. 7 del 7 febbraio 2007, offre chiarimenti in merito alla ritenuta d’acconto del 4% sugli appalti condominiali, che si applica dal 1° gennaio 2007 all’atto del pagamento anche su acconti e saldi. È stato precisato che la ritenuta è da applicare sia ai contratti d’appalto effettuati nell’esercizio d’impresa, che ai contratti d’opera, cioè a quei contratti con i quali una persona si obbliga a compiere verso un corrispettivo un opera o un servizio con...
FiscoImposte indiretteImposteIVAImmobiliBeni e diritti reali

Condomini, spazio alle società

eDotto | 25/10/2006 Con la sentenza n. 22840 depositata ieri, la Cassazione stabilisce che è legittimo affidare ad una società di servizi, ovvero a persone giuridiche, l’amministrazione di un condominio, dal momento che il rapporto di mandato può essere caratterizzato dagli stessi indici di affidabilità che definiscono l’incarico attribuito ad un condomino. Anzi, la Corte aggiunge che è auspicabile che si affidi l’incarico a professionisti che nel loro ambito annoverino specialisti nei diversi rami, date le...
ImmobiliFiscoBeni e diritti reali

La riforma torna in Senato

eDotto | 04/09/2006 Sono stati assegnati alla nuova commissione Giustizia del Senato due progetti che riguardano la riforma sui condomini. Il Ddl As 310 ripropone il testo che era stato approvato nella scorsa legislatura e tenta di: definire lo statuto della proprietà condominiale; regolare la gestione sulla trasparenza e la responsabilità nei rapporti tra partecipanti e nei confronti di terzi; assicurare incolumità, sicurezza e adeguamento degli edifici al progresso tecnologico. Il Ddl As 647 è molto simile al...
ImmobiliFiscoBeni e diritti reali

Condominio, meno delibere nulle

eDotto | 09/03/2005 Le Sezioni Unite della Cassazione, con sentenza n. 4806 del 7 marzo 2005, restringono il campo delle nullità in materia condominiale, fissando allo stesso tempo una serie di regole generali suscettibili di un'applicazione più ampia. Nel documento citato, si legge che la mancata comunicazione dell'avviso di assemblea anche a uno solo dei condomini non rende la delibera nulla, ma annullabile. La sentenza della Corte arriva a far chiarezza su un tema a lungo oggetto di dibattito, ma per il quale il...
ImmobiliFiscoBeni e diritti reali