Consorzi



Assemblea consortile. Anche i presenti possono impugnare la delibera per irregolare convocazione

Eleonora Pergolari | 27/11/2012 Con la sentenza n. 20890 del 26 novembre 2012, la Corte di cassazione ha accolto il ricorso presentato da alcuni soci di un consorzio avverso la decisione con cui i giudici di appello avevano ritenuto legittima una delibera presa nel corso di un’assemblea consortile che i ricorrenti, benché presenti, asserivano irregolarmente convocata nei confronti di altri consorziati, assenti. Secondo i ricorrenti, la delibera era da considerare viziata in quanto gli assenti, se regolarmente convocati,...
ConsorziDiritto CommercialeDiritto

Chiarimenti sull’esenzione per i servizi resi da Consorzi/società consortili ai consorziati/soci

Gioia Lupoi | 18/02/2011 Con la circolare n. 5 del 17 febbraio 2011, l’agenzia delle Entrate chiarisce che sono esenti Iva i servizi resi da consorzi e società consortili ai propri consorziati se sono soddisfatte due condizioni: - la compagine consortile non sia costituita in prevalenza da consorziati con pro-rata superiore al 10%; - l’attività svolta dal consorzio a favore dei consorziati con pro-rata superiore al 10% o a favore di terzi non sia superiore al 50% del volume d’affari del consorzio stesso. Se...
IVAImposte indiretteImposteFiscoConsorziDiritto CommercialeDiritto

I consorzi attribuiscono le ritenute residue alle consorziate

Gioia Lupoi | 05/01/2011 L’agenzia delle Entrate, con risoluzione 2 del 4 gennaio 2011, chiarisce che è concesso ai Consorzi di imprese con attività esterna e senza scopo di lucro di trasferire alle consorziate la ritenuta alla fonte del 10% che banche e Poste italiane Spa devono operare sui bonifici disposti per i bonus ristrutturazioni e risparmio energetico. Ciò poiché tali consorzi non hanno grandi somme imponibili da cui scomputare le ritenute d’acconto in oggetto, per cui, dopo l’azzeramento dell’eventuale...
ConsorziDiritto CommercialeDiritto

Senza Piano di Classifica non si deve versare la contribuzione al consorzio

Roberta Moscioni | 12/04/2010 A seguito di una contestazione sorta in merito al pagamento di una cartella esattoriale che vedeva contrapposti da una parte l’ente di bonifica, che richiedeva ad un contribuente il pagamento delle quote consortili, e, dall'altra, lo stesso contribuente che evidenziava l’assenza di una qualsiasi forma di attività da parte del consorzio, è intervenuta la Ctr Napoli (sezione Salerno) con la sentenza n. 48/9/10. Secondo il consorzio, l’inclusione degli immobili appartenenti al contribuente nel...
ConsorziDiritto CommercialeDiritto

La legge sviluppo obbliga le società cooperative all’iscrizione all’Albo

eDotto | 03/08/2009 Sono state approvate dal Parlamento, il 9 luglio scorso, le "Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese e l'energia", recate da un provvedimento collegato alla finanziaria 2009, convertito nella Legge 23 luglio 2009 , n. 99  pubblicata sulla "Gazzetta Ufficiale" n. 176 del 2009 (suppl. ord. 196). Tra le misure, si sottolinea la modifica operata dall’articolo 10 della legge dell’articolo 2511 del Codice civile per cui solo se iscritta presso l’albo delle società...
Diritto CommercialeDirittoConsorziDiritto SocietarioSocietà cooperativeFisco

Attività per non soci, il consorzio paga le tasse

eDotto | 27/11/2008 La Suprema corte (decisione 28005 del 25 novembre 2008) conferma un accertamento che l’Agenzia fiscale ha effettuato verso un consorzio di vigilanza rurale “considerando la natura commerciale dell’attività svolta dall’ente, in quanto le sue prestazioni sarebbero state rivolte non solo nei confronti dei soci ma anche dei non soci”. La pronuncia giurisprudenziale legittima dunque il prelievo fiscale sui redditi prodotti dai consorzi grazie alle predette attività che, pur se istituzionali, sono...
Diritto CommercialeDirittoConsorziAccertamentoFisco

Contributi solo con benefici

eDotto | 22/09/2008 Pronuncia di Ctr Toscana numero 25/18/08. Conclusioni del collegio giudicante: solo se il bene immobile ha beneficiato di un vantaggio fiscale “diretto ed effettivo” dall’attività svolta dal consorzio nel territorio d’ubicazione del bene stesso, sono dovuti i contributi. Spetta all’ente impositore (il consorzio) provare concretamente che nell’anno per il quale pretende il contributo ha svolto attività che hanno prodotto vantaggi, per l’appunto diretti ed effettivi, agli immobili per i quali...
ConsorziDiritto CommercialeDiritto