redattore profile

2.396
Articoli pubblicati

Eleonora Mattioli

Biografia

Eleonora Mattioli, laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Perugia, è avvocato iscritto dal 2012 presso l’Albo dell’Ordine di Perugia. Ha esperienza in materia di Diritto Civile, Diritto del Lavoro e Diritto Amministrativo, con specializzazione nel settore del Diritto Sanitario e responsabilità medica. 

Ha inoltre realizzato e realizza tutt’ora, attività di docenza in materia di Diritto Amministrativo. 

A partire dal 2009 collabora, in qualità di redattore esterno, alla stesura di articoli in materie giuridiche, per la rivista di informazione giuridica www.telediritto.it, 

Da gennaio 2015 collabora, in qualità di redattore esterno, alla stesura di articoli in materie giuridiche, per la Testata giornalistica eDotto.


Niente risarcimento se l’infedeltà non comporta “pubblico scandalo”

In caso di separazione con addebito, è escluso il risarcimento del danno non patrimoniale per violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale, qualora la condotta del coniuge infedele non presenti i connotati del “pubblico scandalo”. E’ quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 755 depositata il 19 gennaio 2015, negando il risarcimento del danno non patrimoniale per responsabilità aquiliana, oltre ad addebito, a carico del coniuge infedele. Hanno infatti stabilito i...


Affidamento di prestazioni intellettuali solo a professionisti o società di professionisti

Lo svolgimento di attività aventi carattere intellettuale e che implichino il possesso di specifiche cognizioni professionali, può essere affidato, dagli enti pubblici, esclusivamente a professionisti iscritti ad appositi Albi o a società di professionisti; non anche a società commerciali diverse da quelle di professionisti. E’ quanto ha stabilito il Consiglio di Stato con sentenza n. 103 depositata in data 16 gennaio 2015, in accoglimento ai ricorsi presentati avverso una pronuncia del Tar...


Sì alla revoca dei testi se non vengono citati all’udienza

E’ corretta la revoca dei testi della difesa, nel caso in cui non siano stati citati all’udienza appositamente programmata per il loro esame. E’ quanto ha espressamente stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 2324 depositata il 19 gennaio 2015, in parziale annullamento della pronuncia impugnata, relativamente alla condanna degli imputati per i reati di cui agli artt. 336 e 337 c.p. e L. 110/1975. Non ha trovato tuttavia accoglimento la motivazione del ricorso, con cui si...


Mandato revocato in caso di inerzia

Il mandato a stipulare un contratto di sponsorizzazione, può essere tacitamente revocato per “giusta causa”, in caso di prolungata inerzia dimostrata dalla mandataria. E’ quanto ha stabilito la Corte di cassazione con sentenza n. 485 depositata il 14 gennaio 2015, con cui è stato rigettato il ricorso di una società cui era stato conferito mandato per concludere un contratto di sponsorizzazione. In particolare, la società in questione avrebbe dovuto previamente reperire, dietro compenso...


Niente illecito disciplinare se il magistrato ritarda perchè lavora sotto organico

Non commette illecito disciplinare il magistrato che ritarda il deposito delle sentenze, se sussiste una grave scopertura dell’organico nell’Ufficio giudiziario cui è assegnato. E’ quanto ha stabilito la Corte di Cassazione, Sezioni unite civili, con sentenza n. 470 depositata il 14 gennaio 2015, con cui è stato accolto, con rinvio, il ricorso avanzato da un magistrato contro la sanzione disciplinare inflittagli dal CSM per il reiterato, grave ed ingiustificato deposito delle sentenze....