Disabili: criticità da Confindustria

Pubblicato il

In questo articolo:


Disabili: criticità da Confindustria

Anche Confindustria, con circolare n. 19948 del 3 marzo 2016, ha illustrato le novità in materia di collocamento obbligatorio.

Prospetto informativo

Con riferimento all’invio telematico del prospetto informativo, la Confederazione ricorda che il documento "Modelli e regole" - Versione Febbraio 2016, pubblicato sul portale cliclavoro, contiene le disposizioni a cui ci si deve attenere per utilizzare in modo corretto il Servizio Informatico per l’invio.

Sottolinea la circolare che il citato documento riguarda anche le aziende che hanno autocertificato l’esonero parziale rispetto all’obbligo dell’assunzione ai sensi dell’art. 3 della Legge n. 68/99, per la presenza di lavoratori per i quali pagano un tasso di premio ai fini INAIL pari o superiore al 60 per mille e, a tal proposito ricorda che, per la compilazione dei dati del prospetto informativo, la data a cui fare riferimento è il 31 dicembre 2015.

Da quest’anno, infatti, i datori di lavoro possono autocertificare l’esonero dei lavoratori addetti alle mansioni a rischio e sono tenuti al pagamento del relativo contributo al Fondo disabili anche se, affinché la novità sia operativa, occorrono:

  • un decreto interministeriale che dovrà stabilire le modalità di versamento dei contributi;
  • chiarimenti sulla modalità con cui i datori di lavoro possono fare l’autocertificazione in questione.

Quindi, per Confindustria, poiché i datori di lavoro non sono stati messi nelle condizioni di poter autocertificare gli esoneri per l’anno 2015, il fatto che nel documento “Modelli e regole” ci sia un riferimento alla “Data invio telematico dell’autocertificazione attestante l’esonero” e al contenuto di tutta la sezione dedicata allo “Esonero parziale autocertificato 60 per mille art.5, co.3-bis L.68/1999”, non è corretto.

Posto che la presentazione del prospetto informativo disabili, per quest’anno è stata prorogata al 15 maggio 2016, viste le criticità presenti, Confindustria ha sollecitato il Ministero del Lavoro a riconsiderare le modalità applicative indicate sia nella nota operativa del 17 febbraio 2016 sia nel documento “Modelli e regole”, relativamente all’esonero autocertificato.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 10 marzo 2016 - Prospetto disabili, le istruzioni – Schiavone