Diritto Civile





Locazione. Contratto “a scaletta” e responsabilità del cedente

Eleonora Mattioli | 26/06/2017

In base al principio generale della libera determinazione convenzionale del canone locativo negli immobili ad uso non abitativo, deve ritenersi legittima la previsione di un canone crescente per frazioni successive di tempo nell'arco del rapporto (c.d. “canone a scaletta”), purché il criterio della sua progressiva variazione in aumento sia obiettivamente prestabilito al momento della stipulazione del contratto 

DirittoDiritto CivileObbligazioni e contratti