Agevolazioni ambientali al via

Agevolazioni ambientali al via

Il MiSE ricorda che a partire dal 1° settembre 2016 le Pmi possono inviare la comunicazione relativa agli investimenti di prevenzione e riduzione dei danni ambientali e oggetto di agevolazioni tramite il sito dedicato: https://agevolazioniambientali388.incentivialleimprese.gov.it.

La comunicazione, deve essere effettuata con modalità esclusivamente telematiche.

Le imprese interessate, che hanno realizzato anteriormente alla data del 26 giugno 2012 (data di pubblicazione nella Gazzetta della Repubblica Italiana e di entrata in vigore del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83) gli investimenti, saranno tenute alla compilazione di ciascun campo della pagina web, alla sottoscrizione mediante firma digitale della documentazione generata automaticamente dal sistema informatico, nonché al relativo upload per la successiva protocollazione e archiviazione digitale.

Agevolazioni ambientali ex L 388/2000

L'agevolazione in argomento è recata dalla Legge n. 388 del 23 dicembre 2000.

Prevede la detassazione per investimenti ambientali realizzati da piccole e medie imprese.

In breve:

  1. la quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata a investimenti ambientali non concorre a formare il reddito imponibile ai fini delle imposte sui reddito;
  2. per investimento ambientale si intende il costo di acquisto delle immobilizzazioni materiali di cui all'articolo 2424, primo comma, lettera B), n. II, del codice civile, necessarie per prevenire, ridurre e riparare danni causati all'ambiente con esclusione degli investimenti realizzati in attuazione di obblighi di legge;
  3. le imprese, ai fini della fruizione delle agevolazioni in oggetto, provvedono a rappresentare nel bilancio di esercizio gli investimenti ambientali realizzati;
  4. le imprese sono obbligate a comunicare al Ministero dello Sviluppo Economico ed al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, entro 30 giorni dall’adempimento di cui al punto 3), l’avvenuta realizzazione degli investimenti ambientali.

Per le regole sull’invio della comunicazione telematica si rimanda alla circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 71852 del 26 luglio 2016 (Gazzetta Ufficiale n. 184 dell’8 agosto 2016): Modalità di presentazione della comunicazione relativa agli investimenti ambientali oggetto di agevolazioni ai sensi dell’art. 6, comma 13, della legge 388/2000.

A partire dal 1° settembre 2016 non potranno essere accettate le comunicazioni pervenute in forma cartacea ovvero mediante posta elettronica certificata.

Allegati

Links

Anche in

  • eDotto.com - Edicola del 21 luglio 2016 - Tremonti ambientale e conto energia Cumulabilità a rischio - Moscioni
FiscoAgevolazioni