Jobs act Correttivi su ammortizzatori e stagionali

Pubblicato il


Jobs act Correttivi su ammortizzatori e stagionali

Dall’incontro del Ministro del Lavoro con i rappresentanti delle Regioni e di Cgil, Cisl e UIL del 6 settembre 2016 sono emerse interessanti novità su interventi che dovrebbero essere inseriti nel primo correttivo al Jobs Act.

Dal sito del Ministero si apprende, infatti, che il Governo intende:

  • garantire - con 85 milioni di euro - la continuità delle prestazioni ai lavoratori in CIGS che concludono la copertura entro il 2016 per ulteriori 12 mesi qualora l'impresa presenti un piano dedicato al recupero occupazionale concordato tra il Ministero del Lavoro, il Ministero dello Sviluppo economico e la Regione;
  • impegnare 150 milioni di euro per permettere a coloro che nell'arco del 2016 hanno già concluso la fase di mobilità o ASPI, di beneficiare di un intervento di tipo sociale con 500 euro al mese per 12 mesi, a patto che si rendano disponibili ad interventi di politiche attive promossi dalla Regione;
  • incrementare la NASpI da 1 a 4 mesi per i lavoratori stagionali ricorrenti del turismo e termalismo, qualora abbiano avuto rapporti di lavoro stagionale per almeno 3 anni negli ultimi 4 anni, a fronte di uno stanziamento pari a 135 milioni di euro.

La news ministeriale annuncia, inoltre, che saranno messe in campo ulteriori risorse per sostenere le aree terremotate grazie a diversi interventi fra cui la concessione o l'estensione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori delle aziende del territorio.

Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 26 luglio 2016 - NASpI agli stagionali Nuove proposte – Redazione eDotto