Avvocati. Rinviato di trenta giorni l’obbligo assicurativo

Avvocati. Rinviato di trenta giorni l’obbligo assicurativo

L’entrata in vigore dell’obbligatorietà della assicurazione Rc professionale e infortuni in capo agli avvocati è stata rinviata di 30 giornial fine di consentire il perfezionamento dell’iter procedurale avviato dal Consiglio nazionale forense per la conclusione della convenzione collettiva finalizzata ad offrire agli iscritti all’albo degli avvocati una polizza assicurativa a condizione di particolare favore”.

E’ quanto si apprende nel testo del Decreto del ministero della Giustizia del 10 ottobre 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’11 ottobre, giorno che segnava la vigenza del nuovo obbligo assicurativo per i legali ai sensi del Decreto 22 settembre 2016, recante “condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilità civile e degli infortuni derivanti dall'esercizio della professione di avvocato”.

In assenza di tale differimento “tecnico - ha spiegato il presidente del Consiglio nazionale forense, Andrea Mascherin - non ci sarebbe stato il tempo materiale per far circolare tra gli avvocati la convenzione assicurativa che il CNF ha stipulato solo il 10 ottobre, al termine della gara europea che aveva indetto.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 9 ottobre 2017 - Polizza avvocati per Rc e infortuni, obbligo al via – Pergolari
  • eDotto.com – Punto & Lex 11 ottobre 2017 - Obbligo assicurazione avvocati. La Polizza in convenzione con il CNF – Pergolari
AvvocatiProfessionisti