Aziende editoriali Pensione poligrafici

Aziende editoriali Pensione poligrafici

Con la circolare n. 8/2016 l’INPS ha fornito le prime indicazioni a seguito della Legge di Stabilità 2016 in materia di prepensionamento dei lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali, con particolare riferimento ai destinatari della predetta norma ed al termine per la presentazione delle domande di accesso anticipato alla pensione.

Con circolare n. 120 dell’1 luglio 2016, l’Istituto, nel recepire le indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha fornito ulteriori chiarimenti in merito agli ulteriori destinatari della norma in questione ed al termine per quest’ultimi di presentazione delle domande di prepensionamento, nonché, alla decorrenza dei trattamenti pensionistici anticipati ed alle operazioni di monitoraggio delle domande di prepensionamento.

Ulteriori destinatari

La norma si applica ai lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali collocati in CIGS finalizzata al prepensionamento in forza di accordi di procedura sottoscritti tra il 1° settembre ed il 31 dicembre 2013, che maturino i requisiti per l’accesso al pensionamento previsti dalle disposizioni vigenti al 31 dicembre 2013 successivamente alla predetta data.

Tuttavia, tenuto conto delle indicazioni fornite al riguardo dal Ministero del Lavoro, sono ulteriori destinatari della medesima norma, i lavoratori che:

  • dopo il periodo di godimento del trattamento straordinario di integrazione salariale finalizzato al prepensionamento, abbiano continuato a svolgere attività lavorativa alle dipendenze della medesima azienda editoriale, ovvero, siano stati collocati in mobilità;
  • l’azienda editoriale avrebbe potuto collocare in CIGS finalizzata al prepensionamento in forza di accordi di procedura sottoscritti tra il 1° settembre ed il 31 dicembre 2013, nel limite numerico stabilito per i prepensionamenti autorizzati sulla base dei predetti accordi, e che avrebbero maturato i requisiti per l’accesso al pensionamento previsti dalle disposizioni vigenti al 31 dicembre 2013 (almeno 32 anni di anzianità contributiva, e maggiorazione convenzionale non superiore a 3 anni) successivamente alla predetta data ed entro il periodo di durata della CIGS.

Domande di prepensionamento

Specifica la circolare INPS n. 120/2016 che i suddetti lavoratori, qualora non abbiano già presentato domanda, possono presentarla telematicamente entro e non oltre il 18 luglio 2016, per il tramite del patronato ovvero on line accedendo al sito www.inps.it, sezione SERVIZI ONLINE – Domanda di Prestazioni previdenziali: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati.

Dopo aver compilato la sezione anagrafica, nella sezione delle dichiarazioni e necessario selezionare il GRUPPO anzianità/anticipata/vecchiaia, il PRODOTTO pensione anzianità/anticipata e il TIPO Prepensionamento editoria.

Allegati

LavoroPrevidenza