Bonus assunzioni IO Lavoro: domanda fino al 31 gennaio. Come fare

Pubblicato il


Bonus assunzioni IO Lavoro: domanda fino al 31 gennaio. Come fare

Le aziende che vogliono beneficiare del bonus assunzioni IO Lavoro hanno tempo fino al 31 gennaio 2021 per chiederlo. La gestione dell'incentivo contributivo introdotto da ANPAL è affidata all’INPS. Come presentare domanda e a quali datori di lavoro spetta?

Si avvicina la scadenza del termine ultimo per l'invio delle domande di incentivo IO Lavoro, prorogato da ANPAL (comunicato stampa del 24 dicembre 2020) al 31 gennaio 2021.

L'incentivo contributivo resta però riferito alle assunzioni effettuate nel 2020 e verrà concesso in base alla disponibilità finanziaria.

Si ricorda che lo stanziamento complessivo previsto per l'incentivo in parola ammonta a euro 329.400.000.

In cosa consiste IO Lavoro

IncentivO Lavoro (IO Lavoro) è un'agevolazione contributiva istituita da ANPAL (decreto direttoriale 11 febbraio 2020, n. 52 come integrato dal decreto direttoriale 21 febbraio 2020, n. 66) per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 sull'intero territorio nazionale e nei limiti delle risorse specificamente stanziate per la Regione ove è ubicata la sede di lavoro.

IO Lavoro. A chi spetta

Il bonus contributivo è riconosciuto ai datori di lavoro privati, anche non imprenditori che assumono soggetti disoccupati (articolo 19 del D.Lgs n. 150/2015) o da considerarsi in stato di disoccupazione (articolo 4, comma 15-quater, del D.L. n. 4/2019) con:

  • contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • apprendistato professionalizzante;
  • contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato per soci lavoratori di cooperative.

L’incentivo è riconosciuto anche per i contratti di lavoro part time e per la trasformazione di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

Non sono agevolabili le assunzioni con contratto di lavoro domestico o intermittente o le prestazioni di lavoro occasionale.

IO Lavoro. Lavoratori incentivati

Le assunzioni agevolate devono riguardare lavoratori che non abbiano avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con lo stesso datore di lavoro e che, oltre allo stato di disoccupazione, abbiano:

  • età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  • 25 anni e oltre purchè senza impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

IO Lavoro. Misura

Il bonus IO Lavoro è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, per un importo massimo di 8.060,00 euro su base annua, pari a 671,66 euro mensile per 12 mensilità, spettante dalla data di assunzione/trasformazione.

IO Lavoro. Domanda entro il 31 gennaio 2021

Il datore di lavoro deve inoltrare all’INPS una domanda preliminare di ammissione all’incentivo con modulo di istanza online “IO Lavoro”.

A seguire l’INPS calcola l’importo dell’incentivo spettante e, effettuate le verifiche d'obbligo, informa il datore di lavoro, con comunicazione in calce al medesimo modulo di istanza ricevuto, della prenotazione dell’importo dell’incentivo per l’assunzione indicato nell’istanza preliminare.

Se la domanda di prenotazione viene accolta, il datore di lavoro deve comunicare all'INPS, tassativamente entro 10 giorni di calendario, l’avvenuta assunzione (effettuata entro il 31 dicembre 2020) e chiedere conferma della prenotazione effettuata in suo favore.

IO Lavoro. Fruizione entro il 28 febbraio 2022

A seguito dell'accantonamento definitivo delle risorse, il datore di lavoro può fruire dell’importo spettante in 12 quote mensili mediante conguaglio sulle denunce contributive Uniemens ed entro il termine del 28 febbraio 2022.

Tutte le istruzioni sono contenute nella circolare INPS 26 ottobre 2020, n. 124.

Allegati