Bonus musica, domande per il 2023

Pubblicato il



Bonus musica, domande per il 2023

E’ aperta fino al 28 febbraio 2024 la finestra per presentare le domande online al fine di fruire del bonus musica per i costi sostenuti nel 2023.

Come ricorda il Ministero della Cultura nell’avviso del 28 dicembre 2023, le imprese interessate al riconoscimento del tax credit musica possono inoltrare le istanze dal 1° gennaio al 28 febbraio 2024. È necessario utilizzare la piattaforma DGCOL e l’apposita modulistica.

Le informazioni di base per avvalersi del bonus musica sono contenute nel decreto interministeriale Cultura ed Economia del 13 agosto 2021, ritoccato dal successivo n. 147 del 30 marzo 2023.

Il beneficio viene riconosciuto al fine di promuovere la musica e gli spettacoli dal vivo di portata minore.

Bonus musica: a chi è diretto

Possono avvalersi del credito d’imposta per la musica:

  • le imprese produttrici di fonogrammi e videogrammi musicali,
  • le imprese organizzatrici e produttrici di spettacoli di musica dal vivo.

ATTENZIONE: Detti enti devono rispettare il requisito dell’esistenza da almeno un anno prima della richiesta di accesso alla misura, se nell'oggetto sociale è prevista la produzione, in forma continuativa e strutturale, di fonogrammi, e che abbiano tra i propri codici Ateco il codice 5920, nonché la produzione di videogrammi musicali, la produzione e l’organizzazione di spettacoli musicali dal vivo.

Tax credit musica: agevolazione

A coloro che risulteranno beneficiari dell’agevolazione verrà riconosciuto un credito d'imposta nella misura del 30 per cento dei costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione, digitalizzazione e promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali.

Il bonus in parola è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite il modello F24 presentato attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

NOTA BENE: Il ministero della Cultura, direzione generale Cinema e Audiovisivo, comunica che, in relazione all’istanza da presentare entro il 28 febbraio, è stato aumentato il limite massimo di contributo fruibile passando da 1.200.000 euro a 2.000.000 di euro (ex articolo 13-bis, Decreto-legge 18 ottobre 2023, n. 145, convertito, con modificazioni, dalla Legge 15 dicembre 2023, n. 191).

Bonus musica: presentazione della domanda

Le imprese che intendono presentare la domanda devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata e un dispositivo per l’apposizione della firma digitale. Quest’ultimo deve essere rilasciato da uno dei Certificatori autorizzati, come previsto dagli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale).

La domanda va trasmessa online utilizzando la piattaforma informatica DGCOL (https://doc.cultura.gov.it) a cui deve essere apposta la firma digitale del legale rappresentante del richiedente.

Per i costi sostenuti nell’anno 2023, occorre inoltrare la domanda entro il 28 febbraio 2024.

Insieme all’invio della domanda online, deve essere consegnato il supporto fisico dell’opera, oggetto della richiesta di beneficio, alla Direzione generale Cinema e audiovisivo a mezzo raccomandata A/R, indirizzata alla D.G. Cinema e audiovisivo – Servizio I – Tax credit Musica, oppure tramite consegna a mano, in busta chiusa, con indicazione “Allegato istanza credito d’imposta, art. 7 comma 6, del D.L.91/2013 – D.I. 13 agosto 2021”.

Allegati

Ricevi GRATIS la nostra newsletter

Ogni giorno sarai aggiornato con le notizie più importanti, documenti originali, anteprime e anticipazioni, informazioni sui contratti e scadenze.

Richiedila subito