Come cambia l’alternanza scuola-lavoro

Come cambia l’alternanza scuola-lavoro

Il DDL Bilancio 2019 prevede che i percorsi in alternanza scuola-lavoro di cui al D.Lgs. n. 77/2005 siano ridenominati «percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento» e, a decorrere dall'anno scolastico 2018/2019, con effetti dall'esercizio finanziario 2019, siano attuati per una durata complessiva:

a) non inferiore a 210 ore nel triennio terminale del percorso di studi degli istituti professionali;

b) non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell'ultimo anno del percorso di studi degli istituti tecnici;

c) non inferiore a 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei.

Sarà un decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca - da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della norma - che, fermi restando i succitati contingenti orari, dovrà definire le linee guida in merito ai percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento.

Inoltre, è previsto che le risorse saranno assegnate alle scuole nei limiti necessari allo svolgimento del numero minimo di ore fissate e, per l'anno scolastico 2018/2019, in relazione ai progetti già attivati dalle istituzioni scolastiche, si determinerà automaticamente, anche nei confronti di eventuali soggetti terzi coinvolti, una rimodulazione delle attività sulla base delle risorse finanziarie occorrenti e disponibili sui pertinenti capitoli di bilancio.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 7 dicembre 2018 – Legge di Bilancio 2019, inasprimento delle sanzioni in materia di lavoro – Schiavone
ImpreseFinanziamenti e Agevolazioni