CU 2021, codice ad hoc per i compensi corrisposti ai forfetari

Pubblicato il



CU 2021, codice ad hoc per i compensi corrisposti ai forfetari

Nuovi codici identificativi della tipologia di redditi corrisposti nell'ambito dei rapporti di lavoro autonomo da riportare nella Certificazione Unica 2021.

Nelle istruzioni emanate dall'Agenzia delle Entrate per la certificazione dei redditi corrisposti nell'anno fiscale 2020, al punto 6), potranno essere indicati i codici di nuova istituzione:

  • "12" - per i compensi, non assoggettati a ritenuta d'acconto, corrisposti ai soggetti in regime forfetario di cui all'art. 1, Legge n. 190/2014;
  • "13" - per i compensi percepiti nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 ed il 31 maggio 2020 non assoggettati alle ritenute d'acconto di cui agli artt. 25 e 25-bis, D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, in opzione rispetto a quanto stabilito dall'art. 19, comma 1, del Decreto Liquidità.

Pertanto, i "sostituti d'imposta" che nella precedente CU2020 hanno compilato il campo 6) per certificare i compensi corrisposti ai contribuenti aderenti al regime fiscale forfetario con il codice "7" dovranno inserire il codice di nuova istituzione "12" per i redditi corrisposti nell'anno 2021.

Invero, a decorrere dalla CU2021, il predetto codice "7" potrà essere utilizzato ove vengano erogati altri redditi non soggetti a ritenuta (es. contribuenti in regime di vantaggio).

Eventuali redditi esenti o somme non costituenti reddito potranno, invece, continuare ad essere certificati con il codice "8 ".

Si rammenta che, da quest'anno, la scadenza per la consegna e la trasmissione telematica delle certificazioni uniche è fissata al 16 marzo 2021 per tutte le dichiarazioni utili all'elaborazione della precompilata e, alla consueta scadenza del 31 ottobre 2021, per le certificazioni uniche che non contengono dati utili alla predetta dichiarazione precompilata (es. redditi da lavoro autonomo anche in regime di vantaggio o forfetari).

Allegati