Dimissioni in DTL

Dimissioni in DTL

Ai sensi dell’art. 26, D.Lgs. n. 151/2015, il lavoratore può rivolgersi anche alle Commissioni di certificazione di cui all’art. 76, D.Lgs. n. 276/2003, per presentare le dimissioni e la risoluzione consensuale con le nuove modalità telematiche.

Rispondendo alle richieste di chiarimento pervenute da parte di diversi Uffici periferici, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota prot. n. 1765 del 24 marzo 2016, evidenzia che la normativa fa riferimento alle “sedi” dove possono essere formalizzate le dimissioni o la risoluzione consensuale e non già alle Commissioni di certificazione intese come “organi”.

Stante quanto sopra – chiarisce il Ministero del Lavoro - la procedura telematica svolta dalle Commissioni di certificazione operanti presso le Direzioni Territoriali del Lavoro può essere esercitata direttamente dal Direttore della DTL, nella sua qualità di presidente della Commissione, anche per il tramite di personale appositamente individuato.

In definitiva, poiché la nota n. 1765/2016 annuncia che dal 24 marzo le Direzioni riceveranno le credenziali necessarie per l’invio dei nuovi moduli telematici, se ne deduce che i lavoratori interessati potranno adesso rivolgersi anche alle DTL per comunicare le proprie dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 24 marzo 2016 - Dimissioni on line, FAQ aggiornate – Schiavone
LavoroRiforma del lavoro