Il ricorso allunga i tempi

Pubblicato il



Le Sezioni Unite penali della Cassazione, con sentenza n. 25695/2008, precisano che la persona offesa costituitasi parte civile può, ai sensi della legge Pecorella, impugnare la sentenza di non luogo a procedere e riaprire il caso; la Corte di legittimità ha sottolineato, però, l'incoerenza di tale disciplina rispetto al principio di ragionevole durata del processo (art. 111 Cost.). Nel caso esaminato dalla Corte, è stato dichiarato inammissibile il ricorso con cui un uomo aveva impugnato la sentenza di non luogo a procedere nei confronti del calunniatore in quanto il Gup aveva ben motivato la propria decisione.
Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 40 – Il ricorso allunga i tempi – Alberici