ISA e collegati. Mini proroga 2020

Pubblicato il


ISA e collegati. Mini proroga 2020

E’ ufficiale la mini-proroga dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali, in scadenza al 30 giugno 2020. Riguarda una ristretta platea di contribuenti con determinati requisiti, mentre gli altri dovranno, entro oggi, provvedere al pagamento delle imposte e dei contributi dovuti per il 2019 e il primo acconto per il 2020 (Redditi 2020), potendo slittare da domani al 30 luglio 2020 con maggiorazione pari allo 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo. 

Mini-proroga per soggetti Isa 

Da DPCM 27 giugno 2020 (G.U. n. 162 del 29 giugno), la proroga al 20 luglio (dal 21 luglio al 20 agosto 2020, maggiorando le somme da versare dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo) interessa i contribuenti esercenti attività di impresa, arti o professioni che applicano gli Indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) o che presentano cause di esclusione o di inapplicabilità dagli stessi, come pure i contribuenti “collegati” agli Isa; ad esempio: 

  • soci di società di persone;
  • soci di società a responsabilità limitata in trasparenza;
  • collaboratori di imprese familiari; 
  • contribuenti forfettari e minimi, etc.  

soggetti Isa, ricordiamo, sono tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e dell'Imposta sul valore aggiunto correlata agli ulteriori componenti positivi dichiarati per migliorare il profilo di affidabilità, nonché dalle dichiarazioni dell'Imposta regionale sulle attività produttive.  

Il calendario delle scadenze tributarie subisce il differimento dei termini anche in relazione ai pagamenti dei Redditi 2020, se si corrisponde con le rate: dalla seconda, vanno versati gli interessi che decorrono dal primo giorno successivo alla scadenza della prima rata; le rate successive alla prima vanno pagate: 

  • entro il 16 di ciascun mese di scadenza per i titolari di partita Iva

  • entro la fine di ciascun mese per gli altri contribuenti non titolari di partita Iva.  

Gli interessi sono dovuti in misura forfetaria, a prescindere dal giorno di pagamento. 

Allegati