IVA TR Approvato nuovo modello con il visto per le compensazioni

IVA TR Approvato nuovo modello con il visto per le compensazioni

Con un provvedimento del 4 luglio 2017, l'Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello IVA TR, insieme alle relative istruzioni e specifiche tecniche.

Il nuovo modello sostituisce il precedente approvato con provvedimento del 21 marzo 2016 e contiene, da subito, le novità sui rimborsi Iva introdotte dalla Legge n. 96/2017 (di conversione della Manovra correttiva), quali:

  • l'obbligo del visto di conformità per le compensazioni per un importo superiore a 5.000 euro nel periodo d'imposta (o, in alternativa, la sottoscrizione da parte dell’organo di controllo sull'istanza da cui emerge il credito);
  • la possibilità di spendere i crediti nel modello F24 a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione dell'istanza.

Il nuovo modello non presenta novità rilevanti rispetto alla precedente versione di marzo 2016. La modifica principale della sua struttura riguarda l'accorpamento in un'unica sezione dei righi TD6, TD7 e TD8, prima ripartiti in due sezioni.

Utilizzo e termine presentazione

La versione aggiornata del modello IVA TR, come stabilito dal provvedimento n. prot. 124040/2017 del 4 luglio, deve essere utilizzata a partire dalle richieste di rimborso o di utilizzo in compensazione del credito Iva infrannuale relative al secondo trimestre del 2017. Tali richieste devono essere presentate entro l'ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento: ossia entro il 31 luglio 2017.

Reperibilità e trasmissione telematica

Il modello IVA TR è disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate e sul sito MEF. Si può prelevare anche da altri siti interent a condizione che lo stesso abbia le caratteristiche di cui all’allegato A e rechi l’indirizzo del sito dal quale è stato prelevato oltre che gli estremi del provvedimento di approvazione.

Il modello può essere trasmesso per via telematica, direttamente o per il tramite degli intermediari abilitati.

I soggetti incaricati della trasmissione telematica hanno l'obbligo di rilasciare al contribuente la richiesta di rimborso o di utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale, redatta su modelli conformi per struttura e sequenza a quelli approvati con il provvedimento del 4 luglio.

Allegati

Links

Anche in

  • eDotto.com – Edicola 16 giugno 2017 - La Manovra correttiva è legge – G. Lupoi
  • eDotto.com – Edicola 31 maggio 2017 - Fondazione CDL su visto di conformità e compensazione crediti – Pichirallo
DichiarazioniFiscoModelli di dichiarazione e di versamentoModello IVA