La richiesta blocca l’espulsione

Pubblicato il


La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18518 del 4.7.08, ha stabilito che l’espulsione sine die del clandestino può essere bloccata se è stata presentata richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno. Secondo la Corte, infatti, “la spontanea presentazione della domanda di rinnovo del permesso di soggiorno oltre il termine di sessanta giorni dalla sua scadenza non consente l’espulsione automatica dello straniero, la quale può essere disposta solo se la domanda per la mancanza originaria o sopravvenuta dei requisiti richiesti dalla legge per il soggiorno dello straniero sul territorio nazionale, mentre il ritardo della presentazione può costituire solo indice rilevatore nel quadro della valutazione complessiva della situazione in cui versa l’interessato”.
Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 33 – La richiesta blocca l’espulsione – Alberici