Le aliquote 2013 per la Gestione separata

La circolare Inps n. 27, del 12 febbraio 2013, riepiloga le aliquote contributive e il massimale e minimale per l'anno 2013, riguardanti gli iscritti alla Gestione separata.

E' del 20% l'aliquota contributiva riservata ai soggetti iscritti alla Gestione separata, titolari di pensione o assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie. L'aumento del 2% segue le modifiche introdotte dalla legge n. 92/2012, modificate dal DL n. 83/2012, convertito in legge n. 134/2012.

L'aliquota contributiva riservata agli iscritti che non siano pensionati e non assicurati ad altre forme pensionistiche obbligatorie è ferma al 27%, alla quale va aggiunta l'aliquota dello 0,72% per il finanziamento di maternità, assegni per il nucleo familiare, degenza ospedaliera, malattia e congedo parentale.

Il massimale annuo di reddito per l'anno 2013 è pari a euro 99.034,00. Il minimale di reddito per l'accredito contributivo è pari a euro 15.357,00; qualora alla fine dell'anno non sia raggiunto tale valore, i mesi accreditati saranno in proporzione al contributo versato.

La circolare precisa che si applicano le aliquote contributive in vigore nel 2012 ai compensi erogati ai collaboratori entro il 12 gennaio 2013 e riferiti a prestazioni effettuate entro il 31 dicembre 2012.

Allegati

Links

Lavoro