Lo studio restringe le maglie

Con la pubblicazione sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 290 del 14 dicembre scorso, del decreto legislativo n. 231 del 21 novembre 2007, vengono recepite nel nostro ordinamento la direttiva 2005/60/Ce, per prevenire il riciclaggio di denaro sporco e il finanziamento del terrorismo e la direttiva 2006/70/Ce sui criteri tecnici per le procedure semplificate di verifica della clientela. Le nuove regole entreranno in vigore sabato 29 dicembre, con l’obbligo per i professionisti di identificare e registrare la clientela e di conservare dati e documenti per dieci anni.

Il sottosegretario all’Economia, Lettieri, nel corso del Convegno Nazionale sull’antiriciclaggio organizzato dall’INRC – Istituto nazionale dei revisori contabili – ha annunciato possibili correttivi al testo legislativo sull’antiriciclaggio, che entrerà in vigore dal 29 dicembre prossimo. Gli aggiustamenti verranno apportati dopo un attento monitoraggio di un tavolo tecnico ad hoc al quale daranno un sostanziale apporto i professionisti.

Allegati

Anche in

  • ItaliaOggi, p. 35 – Notai, un freno alle segnalazioni - Bartelli
  • ItaliaOggi, p. 35 – La nuova normativa è da monitorare - Simeoni
  • ItaliaOggi, p. 32 – Correttivi, professionisti al tavolo - Simeoni
AntiriciclaggioProfessionistiAttività FinanziarieEconomia e FinanzaConsulenti del lavoroNotaiAvvocati