Miglioramento Pa: delega al Governo in arrivo

Miglioramento Pa: delega al Governo in arrivo

Nella seduta del 21 dicembre 2018, il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, il testo di un disegno di legge che delega il Governo ad emanare norme volte al miglioramento della pubblica amministrazione.

L'Esecutivo, in base al Ddl, avrebbe 18 mesi per adottare uno o più decreti legislativi finalizzati a garantire l'efficienza delle pubbliche amministrazioni, il miglioramento dell’organizzazione amministrativa e l’incremento della qualità dei servizi erogati.

Riforma pubblico impiego

Questo, in primo luogo, attraverso una riforma del rapporto di lavoro pubblico focalizzata sulla valorizzazione del merito, della competenza e delle capacità organizzative e relazionali del personale.

L’intervento – si apprende nel comunicato del CDM di fine seduta – interesserebbe: accesso al pubblico impiego e alla qualifica dirigenziale, procedure di mobilità, procedimenti di valutazione delle competenze e procedimenti disciplinari.

In particolare, verrebbe introdotto un sistema nazionale di valutazione della performance coordinato dal Dipartimento della funzione pubblica, volto anche all’individuazione e condivisione delle buone pratiche in materia di gestione del ciclo della performance.

Inoltre, verrebbero introdotte misure volte:

  • al coinvolgimento degli utenti in rapporto diretto con l’amministrazione;

  • all’utilizzazione di soggetti, anche estranei alla pubblica amministrazione, in possesso di un’effettiva competenza in materia di organizzazione amministrativa e di gestione delle risorse umane.

Il testo dovrà essere trasmesso alla Conferenza unificata per l’acquisizione del prescritto parere.

DirittoDiritto Amministrativo