Modelli Redditi PF, SP, SC, ENC, Irap e CNM, novità per la dichiarazione 2021

Pubblicato il



Modelli Redditi PF, SP, SC, ENC, Irap e CNM, novità per la dichiarazione 2021

L’Agenzia delle Entrate, con distinti provvedimenti datati 29 gennaio 2021, ha approvato i nuovi modelli dichiarativi 2021 per le persone fisiche, le società e gli enti non commerciali, corredati dalle rispettive istruzioni.

I modelli 2021, disponibili sul sito delle Entrate, nella sezione ad hoc dedicata, sono rispettivamente:

  • Redditi Persone fisiche,

  • Redditi Società di persone,

  • Redditi Società di capitali,

  • Redditi Enti non commerciali,

da utilizzare per il periodo d’imposta 2020.

Della stessa data anche i modelli ufficiali: IRAP 2021 e CNM 2021.

Da sottolineare alcune novità che riguardano sia il modello rivolto alle persone fisiche che alle società.

Nuova versione Redditi PF 2021

Il nuovo modello per le persone fisiche, da presentare in via telematica entro il 30 novembre, tiene conto delle nuove disposizioni introdotte per l’anno d’imposta 2020.

Il modello Redditi PF si presenta in una versione rinnovata, che oltre al Superbonus al 110% ed alle altre misure di contrasto dell'emergenza Covid-19 assorbe anche il bonus facciate e il bonus vacanze, oltre alla riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente e al credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica. Confermata per l’anno 2020 anche la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni e dei beni d’impresa.

In particolare, è stata adattata la sezione III A del quadro RP, riportando l’indicazione del nuovo Superbonus del 110%.

Modelli redditi per le imprese (SP e SC) e gli enti non commerciali

Nei modelli Redditi per le imprese ed in quello per gli Enti non commerciali, entra la rivalutazione generale dei beni d’impresa e delle partecipazioni.

Nello specifico, nel quadro RQ, trova spazio la sezione XXIV per i soggetti che intendono avvalersi della “Rivalutazione generale dei beni d’impresa e delle partecipazioni” (art. 110 del D.L. n. 104 del 2020) e la sezione XXV, per gestire la “Rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni - settori alberghiero e termale” (art. 6-bis del D.L. n. 23 del 2020).

Trovano, inoltre, collocazione il credito d’imposta ricerca, sviluppo e innovazione e quello per gli investimenti in beni strumentali, nonché i crediti d’imposta istituiti per fronteggiare l’emergenza Covid-19 tra cui:

  • il credito per botteghe e negozi,

  • il credito per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda

  • il credito per le spese per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Possibile indicare anche le agevolazioni previste per il settore alberghiero e termale.

Modello Consolidato nazionale e mondiale 2021

Ufficiale anche il modello per il Consolidato nazionale mondiale con le relative istruzioni, da utilizzare per il periodo d’imposta 2020. Esso deve essere presentato nell’anno 2021 ai fini della dichiarazione dei soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti nonché dei soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti.

Anche per questa stagione dichiarativa, il modello di dichiarazione CNM deve essere presentato dalla società o ente controllante all’Agenzia delle Entrate entro l’ultimo giorno dell’undicesimo mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Modello IRAP 2021

Pubblicato anche il modello Irap 2021, approvato con il provvedimento n. 28883 del 29/01/2021, con le relative istruzioni che recepiscono le novità normative e interpretative applicabili dal 2020.

In primo luogo, trova posto nel modello di quest’anno l’esclusione dell’obbligo di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 ad opera del Decreto Rilancio (Dl n. 34/2020, art. 24); mentre resta fermo il versamento dell’acconto dovuto per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019 (2019, per i “solari”).

Inoltre, nel modello Irap 2021 va riportato anche il credito d’imposta riconosciuto al locatore in caso di esercizio del diritto di riscatto degli alloggi di edilizia sociale da parte del conduttore.

Versamenti sospesi COVID-19 e agevolazione per Campione d’Italia

Come si legge nel comunicato stampa del 29 gennaio 2021 dell’Agenzia delle Entrate, che accompagna la pubblicazione dei distinti provvedimenti agenziali di approvazione dei singoli modelli, all’interno dei modelli Irap, Enti non commerciali, Società di persone, Società di capitali e Consolidato nazionale e mondiale è inserito il prospetto riservato ai soggetti che, essendone legittimati, non hanno effettuato alle scadenze previste i versamenti dovuti, avvalendosi delle disposizioni di sospensione emanate a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID – 19.

Viene gestita, inoltre, la riduzione del 50% dell’imposta sul reddito e dell’Irap per le imprese che svolgono l’attività nel comune di Campione d’Italia (art. 1, comma 574, della legge n. 160 del 2019).

Allegati