Per l’F24 online il conto corrente può essere unico

Pubblicato il



Mentre dalle Entrate insistono sull’avvio graduale dei pagamenti online a partire dal 1° ottobre e dal ministero dell’Economia si ricorda che gli strumenti necessari per il nuovo adempimento dei contribuenti Iva sono disponibili già dal Parlamento si fa sempre più sentire il partito della proroga, che auspica un rinvio a gennaio attesa dei chiarimenti Abi tra le banche si diffonde il fai-da-te. Inoltre, nel tentativo di essere più vicini al mercato, alcune banche, anche di grandi dimensioni, interpretano, a modo loro, le regole fissate dalla legge 248/06. Per esempio circa l’obbligo, per chi è titolare di conto corrente con le coordinate del codice fiscale e ha partita Iva, di dover aprire un nuovo rapporto con il numero Iva per pagare le tasse è intervenuta l’agenzia delle Entrate a precisare che “le banche non possono chiedere l’apertura di un nuovo conto a chi è già titolare di una posizione nello stesso istituto”. Anche in merito alla proroga ci sono alcuni dubbi: i professionisti fanno sapere di non essere ancora pronti per l’obbligo dal 1° ottobre e intendono protestare con forza per arrivare al rinvio. Secondo il presidente della commissione Finanze della Camera, Paolo Del Mese, c’è poi “il rischio che molti contribuenti non siano ancora a conoscenza della svolta”.

Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 27 – F24, il governo non dà la proroga ma apre sui compensi – Bartelli