POR FESR Veneto. Pubblicati due Bandi per le Pmi nel sistema ricettivo turistico

POR FESR Veneto. Pubblicati due Bandi per le Pmi nel sistema ricettivo turistico

La Regione Veneto - cofinanziata dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) - ha emanato, con Deliberazione della Giunta n. 1684 del 12 novembre 2018, due bandi rivolti ad agevolare la realizzazione di investimenti nel settore del turismo.  

Con precedente deliberazione n. 1278 del 28 agosto 2018, sono state attivate le misure a carattere turistico ricomprese nell’ambio della Strategia d’area dell’Area interna Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni. A tal fine, esso approva due bandi:

  • uno per l’erogazione di contributi finalizzati allo sviluppo e al consolidamento di reti di imprese e/o di club di prodotto nel settore turistico (sub azione B);
  • un altro per l’erogazione di contributi dedicati agli investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico (sub azione C),

definendo, per entrambi, i criteri e le modalità di ammissione ai finanziamenti.  

I bandi attuano l’Azione 3.3.4. “Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell'offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa” prevista dal POR FESR 2014-2020 – Asse 3.  

Con DGR 1684 del 12/11/2018, sono stati prorogati i termini di presentazione delle domande al 13/02/2019 per la sub-azione B; al 18/02/2019 per la sub-azione C.  

POR FESR 2014-2020 Asse 3 Azione 3.3.4, sub azione B «Sviluppo e il consolidamento di Reti di imprese e/o club di prodotto» 

È finalizzato a promuovere e sostenere l’avvio, sviluppo e consolidamento di “club di prodotto” nella forma di Reti di imprese con “contratto di Rete”, per favorire il riposizionamento delle imprese che ne fanno parte e della destinazione turistica o dei territori in cui operano, nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi.  
L’esigenza è, pertanto, quella di creare sinergia fra le imprese per la strutturazione di nuovi prodotti turistici. 

Chi può partecipare? 

Possono accedere Reti composte da almeno 9 micro, piccole e medie imprese, costituite con forma giuridica di “contratto di Rete”. Le condizioni: 

  • almeno 2/3 dei partecipanti alla rete deve avere sede operativa in uno dei Comuni aderenti alle OGD riconosciute, ovvero avere sede operativa in Comuni dell’Area Interna Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni (Asiago, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana, Rotzo) e deve aver aderito a OGD (Organizzazioni di Gestione della Destinazione).  La dotazione concessa per questo intervento è pari a 500mila euro. 

  • almeno 1/3 dei partecipanti alla “rete” deve essere connesso a strutture ricettive. La dotazione per questa tipologia di intervento è di un milione di euro. 

Spese ammissibili.

  • Consulenza per analisi di mercato; 

  • Costituzione/aggiornamento della Rete; 

  • Acquisto di beni mobili e servizi funzionali; 

  • Assistenza tecnico-specialistica; 

  • Promozione e la commercializzazione del prodotto turistico oggetto della richiesta di sostegno; 

  • Formazione dei titolari e/o dei dipendenti; 

  • Garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi (Confidi) relative alla fidejussione; 

  • Interventi edilizi e di impiantistica; 

  • Opere di riqualificazione ambientale; 

  • Progettazione direzione lavori e collaudo. 

Le specifiche sono indicate in dettaglio nell’Allegato A “Bando per l'erogazione di contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico alle Pmi di pianura”. 

POR FESR 2014-2020. Asse 3. Azione 3.3.4 Sub-azione C: «Investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico» 

Bando per l'erogazione di contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico alle Pmi di montagna, il cui fine è la realizzazione di percorsi di ammodernamento, innovazione e miglioramento delle strutture nell’ambito ricettivo turistico: l’esigenza è quella di avere Pmi in grado di offrire nuovi servizi ai turisti. 
Prevede interventi di riqualificazione delle strutture ricettive nell'ottica di innovazione e sostenibilità, mediante il sostegno alle imprese che intraprendono percorsi di ammodernamento, ristrutturazione ed innovazione delle strutture ricettive per migliorare nel complesso la qualità dell'offerta turistica delle destinazioni venete. 

A chi è rivolto? 

A tutte le aree eleggibili del territorio regionale. E' stata data attuazione al bando in oggetto a favore delle Pmi operanti esclusivamente negli ambiti territoriali di montagna della Regione del Veneto, individuati ai sensi della Legge regionale 8 agosto 2014, n. 25, con una dotazione finanziaria complessiva di € 6.000.000,00. 
Tale incentivo è riservato specificamente alle Pmi delle aree montane aderenti al Consorzio «Destination management organization Dolomiti». 

Spese ammissibili 

  • Opere edili e di impiantistica;  

  • Hardware e software;  

  • Progettazione;  

  • Attrezzature, macchinari e arredi funzionali al progetto e ai prodotti turistici connessi;  

  • Diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.  

Il POR è lo strumento attraverso cui la Regione Veneto, grazie ai circa 600 milioni di euro messi a disposizione delle imprese dall’Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione stessa, svilupperà entro il 2020 un piano di crescita sociale ed economica con importanti interventi a sostegno delle Pmi.

Allegati

ImpreseFinanziamenti e Agevolazioni