Processo civile, in settimana il testo di riforma

Processo civile, in settimana il testo di riforma

Si è in attesa della presentazione dell’annunciata proposta di riforma del processo civile.

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha assicurato che il relativo testo sarà messo in consultazione online a fine settimana.

Lo ha dichiarato durante un’intervista pubblicata, il 26 novembre 2018, nel quotidiano “La Repubblica”, di cui viene data notizia anche sul portale web del dicastero della Giustizia.

L’intervento porterebbe ad processo più veloce, nel pieno rispetto delle garanzie dei cittadini.

Secondo il Guardasigilli, le procedure, per le cause senza istruttoria, potranno durare “una o due udienze al massimo”.

Bonafede ha fatto riferimento, esemplificativamente, alla proposta che prevede la cancellazione dell’atto di citazione come atto introduttivo, facendo rimanere soltanto il modello del ricorso.

Tra le principali linee di intervento del testo di riforma si segnala:

  • la previsione di un rito semplificato da applicare a tutte le cause di competenza del giudice unico;
  • un rafforzamento dello strumento della negoziazione assistita (da estendere anche alle cause di lavoro e a quelle aventi ad oggetto il pagamento di una somma di denaro, con il limite di 50mila euro);
  • un ridimensionamento dell’istituto della conciliazione (che dovrebbe essere confermata come obbligatoria nelle controversie in tema di diritto di famiglia e condominiali, mentre, per quanto riguarda le altre liti, diventerebbe facoltativa).
DirittoDiritto CivileProcedura civileFunzioni giudiziarie
festival del lavoro