Revisori legali e Cdl insieme per la formazione interprofessionale

Revisori legali e Cdl insieme per la formazione interprofessionale

Un protocollo d'intesa sulla formazione interprofessionale in materia di revisione legale è stato sottoscritto da revisori e consulenti del lavoro.

Si tratta del primo protocollo in Italia ed in Europa stretto fra un organismo di natura ordinistica e uno non ordinistico, ma riconosciuto a livello italo-europeo.

A siglare il patto, il Presidente dell'Istituto nazionale revisori legali, Virgilio Baresi, e il Presidente della Fondazione Studi del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, Rosario De Luca.

Baresi specifica che l’intesa prevede vari appuntamenti formativi diretti a valutare la possibile collaborazione per realizzare una fusione d'interessi, “perché possano responsabilmente crescere a livello professionale sia i Revisori Legali sia i Consulenti del Lavoro, con un impatto positivo sull’economia italiana. E fare poi il grande salto di qualità nel mercato europeo, a difesa delle imprese e dei lavoratori, in nome della trasparenza, legalità e legittimità".

Per De Luca, l’intesa con l’Inrl nel campo della formazione sarà fondamentale considerando che, dopo l’equipollenza decretata dal Mef della formazione continua obbligatoria nelle materie comuni tra consulenti del lavoro e revisori legali, la Fondazione Studi CDL è stata riconosciuta dal Mef quale ente formatore per i revisori legali.

Ciò non potrà che avere ripercussioni positive per entrambe le organizzazioni.

ProfessionistiConsulenti del lavoro