UBI Banca e Confindustria, accordo per finanziare gli investimenti ed il welfare aziendale

UBI Banca e Confindustria, accordo per finanziare gli investimenti ed il welfare aziendale

Con comunicato del 4 ottobre 2018, l’Associazione degli industriali e l’istituto di credito UBI Banca hanno confermato il plafond da 1 miliardo di euro per finanziare gli investimenti delle aziende in linea con gli obiettivi del Piano Nazionale “Industria 4.0”.

Nel protocollo d’intesa sono stati inseriti nuovi elementi strategici, fra cui si segnala la diffusione del welfare aziendale.

Più nello specifico le parti, nell’ambito dell’intesa, hanno sottoscritto un accordo quadro a livello nazionale con l’obiettivo di collaborare per lo sviluppo della cultura del welfare dedicato anche alle piccole e medie imprese.

Per Boccia – presidente di Confindustria - la scelta di arricchire la collaborazione con UBI Banca anche con iniziative dedicate allo sviluppo della cultura del welfare, ha un significato strategico che ribadisce il ruolo delle imprese come protagoniste dello sviluppo e del benessere della comunità, capaci di creare lavoro e valore per il territorio.

La collaborazione sarà orientata anche allo sviluppo delle filiere 4.0 ed alla responsabilità sociale d’impresa vista come strategia di competitività.

In quest’ultimo ambito, Confindustria e UBI Banca creeranno un gruppo di lavoro congiunto per analizzare le strategie e gli investimenti con un impatto sostenibile: si tratta di investimenti volti a ridurre l’impatto ambientale, mantenere o creare nuova occupazione, realizzare partnership tra pubblico e privato, migliorare i livelli di welfare e contribuire, con progetti dedicati, al supporto di territori svantaggiati o colpiti da disastri naturali.

Allegati

Lavoro
festival del lavoro