Unilav, inserimento manuale della retribuzione

Pubblicato il


Unilav, inserimento manuale della retribuzione

Il Ministero del Lavoro ha ritoccato nuovamente il modello Unilav, da utilizzare per le comunicazioni obbligatorie in caso di assunzione di lavoratori, al fine di semplificare l’invio dello schema.

I nuovi standard del sistema informativo sono entrati in vigore lo scorso 15 gennaio, ma è stato evidenziato che le modalità di funzionamento delle tabelle “CCNL” e “Livelli retributivi” non permettono l’invio corretto delle comunicazioni.

Modello Unilav. Modifiche transitorie

Con decreto direttoriale n. 52 del 10 febbraio 2020, pubblicato sul sito cliclavoro.gov.it, sono stati perfezionati gli standard delle tabelle suddette, consentendo ai datori di lavoro di inserire manualmente l’importo della retribuzione, purchè abbia valore maggiore di zero.  

Se nella tabella dei Ccnl non è presente quello applicato, il compilante può inserire:

  • la sigla “CD” nel campo “Ccnl”;
  • la sigla “ND” nel campo “livello di inquadramento”;
  • manualmente l’importo annuo spettante nel campo “retribuzione” (con valore superiore allo zero).

 

Gli aggiornamenti effettuati con il decreto direttoriale 52/2020 entreranno in vigore alle ore 19.00 del 24 febbraio 2020.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 28 gennaio 2020 - Unilav, nuove istruzioni per il campo “CCNL” – G. Lupoi