Agricoltura, fornite le retribuzioni degli OTI e OTD per l’anno 2019-2020

Agricoltura, fornite le retribuzioni degli OTI e OTD per l’anno 2019-2020

Aggiornate le retribuzioni medie provinciali per gli operai a tempo determinato (OTD) e a tempo indeterminato (OTI), in vigore alla data del 30 ottobre 2019, occupati nei vari settori in cui si articola l’attività del comparto agricolo. Al fine di favorire le operazioni di calcolo, l’Istituto Previdenziale ha messo a disposizione sul proprio sito le tabelle aggiornate “RM1 O.T.D. Provincia 30 ottobre 2019.xls” e “RM2 O.T.I. Provincia 30 ottobre 2019.xls” (tali file andranno poi scaricati e rinominati inserendo il nome della propria provincia). Gli importi finali, che si ottengono dalle elaborazioni delle tabelle, devono poi essere riportati nelle tabelle finali OTD e OTI. In tal modo, ogni Sede potrà visualizzare immediatamente il salario medio della propria provincia e verificare, in breve tempo, l’esattezza dell’elaborazione.

Le indicazioni operative per la determinazione delle retribuzioni medie salariali sono state fornite dall’INPS, con la circolare n. 144 del 22 novembre 2019.

Agricoltura, rilevazione retribuzioni OTD e OTI

A norma dell’art. 28 del Dpr. n. 488/68 e dell’art. 7 della L. n. 233/1990 per i piccoli coloni, compartecipanti familiari, piccoli coltivatori diretti e per gli iscritti alla gestione coltivatori diretti, coloni e mezzadri, è necessario annualmente procedere alla rilevazione delle retribuzioni medie provinciali per gli operai a tempo determinato (OTD) e a tempo indeterminato (OTI), occupati nei vari settori in cui si articola l’attività del comparto agricolo.

La rilevazione, in particolare, deve essere effettuata alla data del 30 ottobre 2019, in conformità alla normativa e alle disposizioni contrattuali.

Agricoltura, indicazioni operative

Il coordinamento dell'attività di rilevazione dei salari contrattuali di tutte le province, comprese quelle neo istituite, nonché il controllo, sia di calcolo che di merito, dei dati rilevati dalle singole Sedi è affidato a ciascuna Direzione Regionale INPS.

Quest’ultima, in particolare, deve verificare che i dati relativi alla contrattazione integrativa regionale del settore idraulico-forestale e di quello cooperativistico siano rilevati, in tutte le province, in maniera uniforme.

L’INPS, pertanto, invita i Direttori di Sede a dare corso prontamente alle operazioni affinché sia rispettata la programmazione delle ulteriori fasi del processo che si concluderà con la trasmissione delle rilevazioni al Ministero del Lavoro per l’emanazione del Decreto Direttoriale. Considerato che l’insieme degli adempimenti deve essere portato a termine entro il 3 febbraio 2020, l’Istituto Previdenziale ha suggerito di contattare con immediatezza le Organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro del comparto.

Agricoltura, la modulistica

Per favorire le operazioni di calcolo, l’INPS ha messo a disposizione sul proprio sito le tabelle aggiornate “RM1 O.T.D. Provincia.xls” e “RM2 O.T.I. Provincia.xls”. Al riguardo, l’Istituto precisa che nella tabella di riepilogo O.T.D., cosi come quella degli O.T.I.:

  • la riga A riporta in automatico il valore calcolato dalla tabella di ogni settore;
  • la riga B visualizza l’incidenza percentuale di ogni settore;
  • la riga C determina la retribuzione media giornaliera.

Entro il 17 gennaio 2020, le Sedi provinciali dovranno inviare tutta la documentazione alle Direzioni regionali o Direzioni di coordinamento metropolitano e, previa verifica, entro e non oltre il 3 febbraio 2020, le citate Direzioni provvederanno a collocare i file compilati e la relativa documentazione scannerizzata nelle cartelle condivise appositamente create, denominate “Salari Medi Provinciali Regione”, utilizzando quella di propria competenza.

Allegati

Anche in

  • edotto.com – Edicola del 4 giugno 2019 - Agricoli, fissate le retribuzioni medie giornaliere per l’anno 2019 – Bonaddio
LavoroLavoro subordinato