Area di crisi industriale di Marcianise: agevolazioni per iniziative imprenditoriali

Pubblicato il


Area di crisi industriale di Marcianise: agevolazioni per iniziative imprenditoriali

Con la pubblicazione della circolare direttoriale n. 1704 del 7 giugno 2021, il Ministero dello Sviluppo Economico promuove la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nel territorio del Comune di Marcianise, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.

Soggetti ammessi alle agevolazioni

L’avviso indica come soggetti beneficiari delle agevolazioni le imprese già costituite in forma di società di capitali, le società cooperative e le società consortili. Vengono incluse le reti di imprese, costituite da un minimo di 3 ed un massimo di 6 imprese, mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete (articolo 3, comma 4-ter, DL n. 5/2009).

Iniziative imprenditoriali agevolate

I soggetti interessati devono presentare iniziative imprenditoriali, da realizzare nel territorio del Comune di Marcianise, dirette:

  • alla realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o programmi di investimento per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione e da progetti per la formazione del personale;
  • alla previsione di un programma occupazionale per l’incremento o il mantenimento degli addetti nell’unità produttiva oggetto del programma di investimento (l’unità produttiva deve risultare, alla data di presentazione della domanda, attiva da almeno un biennio).

Non sono ammissibili le iniziative imprenditoriali che prevedono il decremento del numero degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento.

Se le domande sono presentate da reti di impresa, l’incremento o il mantenimento occupazionale deve riguardare ogni impresa partecipante alla rete.

Sono ammessi programmi di investimento con spese ammissibili di importo non inferiore a euro 1.000.000,00 (un milione); nel caso di programma d’investimento presentato da reti di imprese, i singoli programmi d’investimento delle imprese partecipanti alla rete devono prevedere spese ammissibili complessive non inferiori a 400.000,00 euro (quattrocentomila).

Agevolazioni riconosciute

Previsti un contributo in conto impianti, un eventuale contributo diretto alla spesa e al finanziamento agevolato, secondo i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Il finanziamento agevolato concedibile è compreso tra il 30% ed il 50% degli investimenti ammissibili.

Termini di presentazione delle domande di agevolazione

Le domande di agevolazioni debbono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 5 luglio 2021 fino alle ore 12.00 del 5 ottobre 2021 ad Invitalia, a pena di invalidità, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989.

Le domande sono avviate alla fase di valutazione istruttoria secondo l’ordine conseguito in graduatoria.

Allegati