Bonus bici e nuovo bonus edicole, a gennaio si riparte

Pubblicato il


Bonus bici e nuovo bonus edicole, a gennaio si riparte

Tutti coloro che non sono riusciti ad accedere agli incentivi per la mobilità sostenibile nel corso del 2020, hanno un’ultima possibilità da sfruttare per farne richiesta.

Si apre una nuova finestra a partire dal 14 gennaio 2021 e fino al 15 febbraio prossimo.

Il Ministero dell’Ambiente ha annunciato che “sono stati infatti contabilizzati i fondi necessari per poter soddisfare tutte le richieste di rimborso” per gli acquisti di biciclette, anche a pedalata assistita, e monopattini effettuati tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020.

Si tratta di coloro che non sono riusciti ad accedere ai fondi distribuiti in occasione del click day del 4 novembre e che, poi, non hanno registrato la richiesta nel mese successivo entro il 9 dicembre.

Si apre, dunque, una nuova finestra per presentare le richieste di rimborso, registrandosi direttamente sul sito bonusmobilita.it.

Il rimborso resta fissato nella misura del 60% o, comunque, per un massimo di 500 euro e sarà versato direttamente sul conto corrente indicato all’atto di presentazione della richiesta.

Bonus bici e monopattini, come richiederlo

Per richiedere l’incentivo del Programma Sperimentale Buono mobilità occorre inserire i propri dati, il valore del bene o servizio acquistato e la documentazione attestante l'acquisto.

È necessario, infatti, aver conservato la fattura o lo scontrino attestante la tipologia di bene o servizio acquistato; caricarne una copia in formato Pdf e identificarsi tramite Spid.

Dal Ministero fanno sapere che i rimborsi saranno erogati successivamente al 15 febbraio 2021.

Sono già 119mila le persone che si sono pre-registrate nella finestra che si è chiusa il 9 dicembre per un valore stimato di circa 35 milioni di euro, e che ora dovranno fornire la documentazione necessaria.

Nuovo bonus edicole, al via la presentazione delle domande

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri ha comunicato che le domande per il nuovo bonus edicole, previsto dall’articolo 6-ter del DL n. 137/2020, potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 21 gennaio e fino al 28 febbraio 2021.

In questa finestra temporale sarà attiva la procedura informatica, accessibile nell’area riservata del portale www.impresainungiorno.gov.it.

Viene, così, riproposta la misura di sostegno riservata alle persone fisiche esercenti punti vendita esclusivi per la rivendita di giornali e riviste, già prevista dal Decreto legge Rilancio (DL 34/2020 e attuata dal Dpcm 3 agosto 2020), con due novità:

  • sono esclusi dal beneficio solo i titolari di reddito da lavoro dipendente, mentre la titolarità di un trattamento pensionistico non costituisce motivo di esclusione;

  • la misura del contributo è stata elevata fino ad un massimo di 1.000 euro; si tratta di un beneficio una tantum riconosciuto entro il tetto massimo di spesa di 7,2 milioni di euro per l’anno 2021.

In caso di insufficienza delle risorse rispetto al numero delle richieste, si procederà alla ripartizione delle stesse in misura proporzionale tra tutti i beneficiari.

Nuovo bonus edicolanti come richiederlo

La procedura per richiedere il bonus è identica a quella già effettuata ad ottobre 2020, e prevede quindi la presentazione dell’istanza diretta al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri esclusivamente in via informatica, tramite l’accesso al portale www.impresainungiorno.gov.it.

Con la stessa procedura telematica è redatta e sottoscritta la dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti prescritti e sono altresì indicati gli estremi del conto corrente, su cui sarà effettuato l’accredito del contributo.

Allegati