Brevetti+, riapre lo sportello per le domande di accesso ai contributi a fondo perduto

Pubblicato il


Brevetti+, riapre lo sportello per le domande di accesso ai contributi a fondo perduto

Dopo che con il decreto direttoriale del 13 luglio 2021 è stata disposta la riapertura dei bandi relativi alle misure agevolative Brevetti+, Marchi+ e Disegni+, rifinanziati con una dotazione finanziaria complessiva pari a 38 milioni di euro, l'avvio dei rispettivi sportelli si fa sempre più vicina.

Brevetti+, modalità di presentazione delle domande

Il primo a partire è il bando Brevetti+, al quale sono state assegnati ulteriori 23 milioni di euro.

Le domande, gestite da Invitalia con una procedura a sportello che prevede la valutazione in ordine cronologico di arrivo fino a esaurimento fondi, potranno essere presentate dalle ore 12.00 del 28 settembre 2021 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Ciascun soggetto beneficiario può presentare un solo progetto di valorizzazione e relativo ad un unico brevetto che non sia già oggetto di un’altra domanda presentata nel presente sportello.

Il progetto presentato deve evidenziare le modalità con cui l’impresa intende valorizzare economicamente il brevetto e come i servizi richiesti siano finalizzati al raggiungimento di risultati coerenti con la strategia descritta.

Tutta la documentazione prodotta deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante della società proponente.

Le domande presentate secondo modalità non conformi a quelle indicate nei punti precedenti e/o non sottoscritte digitalmente non saranno oggetto di valutazione con conseguente decadenza automatica della richiesta di accesso alle agevolazioni.

Per richiedere le agevolazioni è necessario:

  • essere in possesso di una identità SPID per accedere alla piattaforma dedicata;

  • accedere all'area riservata tramite l’identità SPID per compilare direttamente online la domanda, caricare il business plan e gli allegati.

Per concludere la procedura di presentazione della domanda è necessario disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Al termine della compilazione del piano di impresa e dell’invio telematico della domanda e dei relativi allegati, verrà assegnato un protocollo elettronico.

Attenzione! - Non ci sono graduatorie, le domande vengono esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione. Dopo la verifica formale, è prevista una valutazione di merito che comprende anche un colloquio con gli esperti di Invitalia.

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo di € 140.000. Tale agevolazione non può essere superiore all’ 80% dei costi ammissibili.

Gli incentivi hanno l’obiettivo di valorizzare brevetti e progetti che mettono a frutto i risultati della ricerca pubblica e privata e copre i costi di servizi specialistici.

Nel mese di ottobre è, invece, prevista la riapertura anche degli sportelli relativi agli altri due bandi del MiSE: Disegni+ e Marchi+.

Per la presentazione di queste domande ad Unioncamere, c'è tuttavia ancora tempo: si parte dal 12 ottobre 2021 per Disegni+ e dal 19 ottobre 2021 per Marchi+.

Allegati