Cancellato il rito societario

Ieri, il Senato ha terminato l'esame del Disegno di legge su semplificazione e competitività, collegato alla Finanziaria 2009, che contiene anche modifiche al processo civile. In mattinata, dopo le dichiarazioni di voto, il testo sarà oggetto di votazione finale per poi tornare nuovamente all'esame della Camera. Tra le novità introdotte dall'aula di Palazzo Madama, si segnala, in primo luogo, la soppressione immediata del rito societario che continuerà, comunque, ad essere applicato per le controversie in corso alla data di entrata in vigore della legge. Nuova disciplina anche per i ricorsi in Cassazione; saranno, infatti, ammissibili solo quattro tipi di ricorsi:

- quando il provvedimento impugnato abbia deciso delle questioni di diritto in modo difforme da precedenti decisioni della Corte;

- quando il ricorso abbia ad oggetto una questione nuova o una questione sulla quale la Corte ritiene di pronunciarsi per confermare o mutare il proprio orientamento oppure quando esistono contrastanti orientamenti giurisprudenziali della Corte;

- quando la censura relativa a violazione dei principi regolatori del giusto processo “appare fondata”;

- quando il ricorso viene esperito nell'interesse della legge.

Introdotte anche misure acceleratorie per il processo civile con previsione di sanzioni per le condotte dilatorie, la possibilità di pronunciare sentenze in forma sintetica ed un procedimento sommario di cognizione. Infine, tra le deleghe al Governo, è prevista anche una riforma della giustizia amministrativa che miri allo sfoltimento delle forme processuali e alla determinazione della giurisdizione.

Allegati

Anche in

  • ItaliaOggi, p. 34 – In Cassazione liti col filtro – Cerisano
Diritto CivileDirittoDiritto SocietarioProcedura civileProcedimenti speciali