Sisma Abruzzo. Codici per restituire gli aiuti di Stato

Pubblicato il



Sisma Abruzzo. Codici per restituire gli aiuti di Stato

È con la risoluzione n. 42 del 16 luglio 2020 che l’Agenzia delle entrate istituisce i codici tributo per il versamento - tramite modello F24 anche in compensazione - delle somme dovute a titolo di recupero degli aiuti di Stato dichiarati incompatibili con la Decisione della Commissione europea C2015) 5549 final del 14 agosto 2015.

La decisione riguarda, tra l’altro, la misura SA.35083 (2012/C) (ex 2012/NN), relativa alle agevolazioni fiscali e contributive connesse al terremoto del 2009 in Abruzzo (concernenti tutti i settori esclusa l’agricoltura).

Il versamento può avvenire:

  1. entro 60 gg. dalla ricezione provvedimento di recupero, in un’unica soluzione oppure in forma rateale (fino a 18 rate bimestrali, per un periodo di tre anni), con la prima rata da versare entro il citato termine di 60 giorni;
  2. anche utilizzando in compensazione esclusivamente i crediti commerciali verso le pubbliche amministrazioni non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, del beneficiario dell’aiuto, indicando nel modello F24 il numero della certificazione del credito.

Ecco i codici tributo, da utilizzare nei modelli di pagamento “F24” ed “F24 Enti pubblici” (F24 EP):

  • “5061”, denominato “Recupero aiuti di Stato sisma 2009 – CAPITALE”;
  • “5062”, denominato “Recupero aiuti di Stato sisma 2009 – INTERESSI”.
Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola del 10 luglio 2020 - Aiuti di Stato anche alle PMI in difficoltà - Moscioni