Concretezza azioni della Pa: ok dalla Camera

Concretezza azioni della Pa: ok dalla Camera

La Camera, nella seduta del 10 aprile 2019, ha dato il proprio via libera al disegno di legge cosiddetto “concretezza, modificandolo rispetto alla versione approvata dal Senato, a dicembre.

Il testo dovrà, quindi, tornare all’esame dell’Aula di Palazzo Madama.

Ddl torna all’esame del Senato

Si rammenta che in esso sono contenute disposizioni volte alla concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e alla prevenzione dell'assenteismo dei pubblici dipendenti.

Il provvedimento istituisce, presso il Dipartimento della funzione pubblica, un apposito "Nucleo della concretezza" ed introduce anche il “Piano triennale delle azioni concrete”.

Tra le altre novità si segnalano:

  • la previsione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di videosorveglianza degli accessi per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche, al fine di verificare l'osservanza dell'orario di lavoro;
  • facoltà di assunzioni (a tempo indeterminato) nel limite di un contingente di personale corrispondente ad una spesa pari al 100 per cento di quella relativa al personale di ruolo cessato nell'anno precedente (cosiddetto “turnover al 100%).

Ultime modifiche

Per quanto riguarda le modifiche da ultimo approvate dalle Commissioni parlamentari competenti, si segnalano:

  • disposizioni in merito alla composizione delle commissioni esaminatrici dei concorsi pubblici per l'accesso a un pubblico impiego, prevedendo anche l'istituzione di un apposito Albo nazionale dei componenti delle suddette commissioni;
  • misure che facilitano le assunzioni e la mobilità verso il settore privato estesa a tutti i dipendenti pubblici.

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 7 dicembre 2018 - Concretezza nella pubblica amministrazione, sì dal Senato – Pergolari
DirittoDiritto Amministrativo