Da Cassa Forense, modifiche alla Carta servizi e due nuovi bandi 2017

Da Cassa Forense, modifiche alla Carta servizi e due nuovi bandi 2017

La Carta dei Servizi di Cassa Forense, testo, ossia, che definisce le strategie dell’Ente di previdenza degli avvocati nello svolgimento delle attività istituzionali, fornendo informazioni sui servizi erogati e sugli standard di servizio per le principali attività previdenziali e assistenziali e dei tempi massimi dei procedimenti, è stata da ultimo ritoccata, nella seduta del consiglio di amministrazione del 13 dicembre 2017.

Le modifiche, entrate in vigore dal 1° gennaio 2018, si sostanziano nella implementazione, nella Carta, degli standard di servizio relativi alle istruttorie di cancellazione dei praticanti a domanda, alle richieste dei  DURC e all’assistenza in favore dei familiari disabili. Inoltre, sono stati ridotti i tempi di lavorazione di alcune istruttorie.

La notizia della nuova “Carta Servizi” è stata diffusa con nota pubblicata sul sito istituzionale di Cassa Forense.

Bandi 2017 per progetti sullo sviluppo economico dell'Avvocatura

Da segnalare che Cassa Forense, in una delle ultime sedute del Consiglio di amministrazione del 2017, ha altresì approvato due nuovi bandi per progetti tesi allo sviluppo economico dell'Avvocatura per l’anno 2017, i cui destinatari sono gli Ordini professionali forensi, le associazioni forensi maggiormente rappresentative e le loro articolazioni territoriali.

Si tratta dei bandi n. 12/2017 e n. 13/2017, la cui approvazione è stata comunicata ai Presidenti di vari ordini territoriali con nota del 20 dicembre 2017.

Il primo bando riguarda progetti volti all’organizzazione di corsi di formazione di alta specializzazione, il secondo, progetti che abbiano come obiettivo la semplificazione/modernizzazione dei processi lavorativi connessi alla attività giurisdizionale, anche mediante la digitalizzazione degli stessi o di loro porzioni o con l’utilizzo di nuove funzionalità e nuove applicazioni informatiche, digitali e tecnologiche.

Allegati

ProfessionistiAvvocatiCassa nazionale forense