Decreto Riaperture, conversione in GU. Smart working, Green pass, attività in presenza

Pubblicato il


Decreto Riaperture, conversione in GU. Smart working, Green pass, attività in presenza

Il Decreto Riaperture (DL n. 52/2021) – contenente misure per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 - è stato convertito in legge n. 87 del 17 giugno 2021: il testo è stato pubblicato nella GU n. 146 del 21/6.

Nel corpo del DL n. 52/2021 sono stati inseriti i testi dei decreti-legge nn. 56 e 65 dedicati, rispettivamente, alla proroga di termini a alle riaperture di maggio.

Si sottolinea che, per mano del Decreto Riaperture, l’ingresso nelle zone colorate avviene in base all’incidenza dei contagi rispetto alla popolazione complessiva ed al tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva.

Smart working in forma semplificata fino a tutto il 2021

Fino al 31 dicembre 2021 i datori di lavoro potranno fruire della modalità di lavoro agile, per ogni rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza degli accordi individuali previsti dalla normativa vigente.

Sono comunque tenuti a comunicare al Ministero del Lavoro, in via telematica, i nominativi dei lavoratori posti in smart working e la data in cui terminerà il lavoro agile; dovrà essere utilizzata la modulistica disponibile nel sito del ministero.

Sorveglianza sanitaria

I datori di lavoro pubblici e privati, fino al 31 luglio 2021, hanno l’obbligo di garantire, per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive e commerciale, la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio, in ragione dell’età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, anche da patologia COVID-19, o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie salvavita o comunque da comorbilità che possono caratterizzare una maggiore rischiosità.

Consulenti del lavoro: abilitazione semplificata

Fino al 31 dicembre 2021 lo svolgimento degli esami di abilitazione per i Consulenti del Lavoro possono avvenire in modalità semplificata. Ciò anche per esperti di radioprotezione e medici autorizzati.

Corsi di formazione in presenza dal 1° luglio e in zona gialla

Nelle zone di colorazione gialla, dal 1° luglio 2021 riammessa, rispettando gli appositi protocolli, la possibilità di svolgere in presenza corsi di formazione pubblici e privati. Inoltre:

  • possono essere tenuti congressi e convegni;
  • ammesso il pubblico al chiuso per eventi e competizioni sportivi diversi da quelli di livello agonistico di rilevante interesse nazionale, nel rispetto di alcune condizioni (preassegnazione dei posti a sedere, distanza interpersonale di 1 metro, 25% della capienza massima, con il limite di 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso);
  • si riaprono le piscine al chiuso, i centri benessere e i centri termali;
  • nei centri culturali, centri sociali e ricreativi e circoli associativi del Terzo settore possono essere svolte le attività;
  • è prevista la ripresa delle attività nelle sale giochi, nelle sale scommesse, nelle sale bingo e nei casinò.

Green pass

Occorre essere in possesso del Green pass per gli spostamenti tra regioni in fascia arancione o rossa; lo stesso per partecipare a feste, eventi e fiere.

Il certificato verde attesta:

  • l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19, con validità di 9 mesi dal completamento del ciclo vaccinale;
  • la guarigione dall’infezione da Covid-19, con validità di 6 mesi dall’avvenuta guarigione;
  • l’esito negativo di un test molecolare o antigenico per la ricerca del Covid-19, la validità è di 48 ore dall'esecuzione del test.
Allegati