Dl Crescita. Corrispettivi telematici, lotteria degli scontrini e sgravi per assunzioni

Dl Crescita. Corrispettivi telematici, lotteria degli scontrini e sgravi per assunzioni

Nuova tornata di emendamenti al Dl Crescita (n. 34/2019), presentati ieri dai relatori nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. Tra questi, una moratoria per invio dei corrispettivi telematici, la lotteria degli scontrini e sgravi contributivi per l'assunzione di diplomati degli istituti scolastici oggetto di liberalità.

Inoltre, viene chiesto il riconoscimento della pensione di inabilità anche ai lavoratori colpiti da malattie professionali legate all’amianto.

Dl Crescita. Corrispettivi telematici e lotteria degli scontrini

Introdotta una moratoria in vista del nuovo obbligo, in vigore dal 1° luglio prossimo, di trasmissione dei dati di scontrini e ricevute da parte di esercenti e commercianti con volume d’affari superiore a 400mila euro. Concesso un mese di tempo in più per inviare i dati, a patto che ciò non influisca sulla liquidazione di periodo. Si ricorda che dal 2020 l’obbligo riguarderà tutti i soggetti.

Introdotta, dal 1° gennaio 2020, la lotteria degli scontrini: chi acquista presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi, parteciperà ad una lotteria mediante l'estrazione a sorte di premi. Con un emendamento presentato ieri, la possibilità di vincita è stata portata al 100% nel caso in cui si effettuino pagamenti con i sistemi elettronici. Per partecipare alla lotteria l’acquirente dovrà comunicare il codice fiscale all'esercente che, a sua volta, lo trasmetterà all'agenzia delle Entrate.

Dl Crescita. Sconti contributivi per assunzione di diplomati

L’azienda che ha erogato liberalità per almeno 10.000 euro ad un istituto scolastico, se assume i giovani diplomati nel medesimo istituto, ha diritto a 12 mesi di sgravio dei contributi Inps per i neoassunti.

L’entrata in vigore del beneficio è prevista per il 2021 e dovrebbe riguardare solo i titolari di reddito d'impresa, con esclusione, quindi, degli studi professionali.

Un decreto dovrà individuare la misura dello sgravio e il periodo di tempo in cui effettuare le assunzioni.

Dl Crescita. Affitti brevi e imposta di soggiorno

Per contrastare l’evasione in materia di affitti brevi ed imposta di soggiorno, vengono introdotte sanzioni da 500 a 5mila euro in caso di mancata comunicazione del codice di identificazione alla banca dati del ministero del Turismo.

Dl Crescita. Fondo Pmi per completamento opere pubbliche

Non trovando posto nello ‘Sblocca cantieri’, è stata presentata in questo ambito la norma che prevede la creazione di un fondo apposito per garantire il completamento delle opere pubbliche. Nel detto fondo confluirà un contributo, dovuto dalla stazione appaltante e non dall’impresa, dello 0,5% del “ribasso” offerto dall’aggiudicatario dell’appalto, per lavori fino a 200mila euro, o di servizi e forniture fino a 100mila euro. Se ad aggiudicarsi la gara saranno enti territoriali e locali, il contributo non confluirà nel nuovo Fondo statale.

Dl Crescita. Regime degli impatriati per i calciatori

Il regime fiscale agevolato – c.d. degli impatriati – sarà applicabile anche ai calciatori che trasferiscono la residenza in Italia. Previste, però, agevolazioni ridotte: lo sconto sarà del 50 e non del 70% del reddito, senza differenziare in base alle regioni.

Dl Crescita. Norme ritirate

Non hanno superato il voto:

  • la previsione del superammortamento fiscale a favore degli investimenti in macchinari;
  • la deducibilità al 100% dell’Imu sui capannoni industriali.

Dl Crescita e Semplificazioni fiscali

Sono state riproposte nel Dl Crescita le norme del decreto ‘Semplificazioni fiscali’, che hanno ricevuto il via libera dalla Camera, per consentire un percorso più rapido di approvazione.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 4 giugno 2019 - Decreto crescita, arriva il contratto di espansione. Sindaci dimezzati nelle Srl - Moscioni
FiscoLavoro