Domande per interventi per aree di crisi industriale non complessa del Piemonte

Domande per interventi per aree di crisi industriale non complessa del Piemonte

Previsto l’avvio per le domande inerenti la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nei territori del Piemonte, riconosciuti quali aree di crisi industriale non complessa, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.

Con News del 17 gennaio 2019, il MiSE avvisa che dal 18 gennaio è possibile presentare la domanda di agevolazione. Le risorse stanziate ammontano a 5,9 milioni di euro.

L'intervento è stato attivato con circolare direttoriale del 7 dicembre 2018, n. 374376 e prevede:

  •  il rilancio di attività imprenditoriali;
  • la salvaguardia dei livelli occupazionali;
  • il sostegno di programmi di investimento.

Ammessi a presentare le domande sono: imprese già costituite in forma di società di capitali, società cooperative e società consortili.

Le iniziative imprenditoriali debbono prevedere programmi di investimento con spese ammissibili di importo non inferiore a euro 1.500.000,00.

Sono concesse agevolazioni nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa e del finanziamento agevolato, alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal regolamento (UE) n. 651/2014 (“Regolamento GBER”). Il finanziamento agevolato è concesso per un valore compreso tra il 30% ed il 50% degli investimenti ammissibili.

Domande dal 18 gennaio

Per la partecipazione al bando, le domande devono essere inviate dalle ore 12.00 del 18 gennaio 2019 alle ore 12.00 del 19 marzo 2019 - all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia, a pena di invalidità.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 11 dicembre 2018 - Crisi industriale non complessa: Piemonte, nuovi incentivi per favorire iniziative imprenditoriali – Bonaddio
ImpreseFinanziamenti e Agevolazioni