Entrate: proroga di 10 giorni delle scadenze di fine marzo

Pubblicato il



Entrate: proroga di 10 giorni delle scadenze di fine marzo

Pubblicato il provvedimento agenziale con cui viene accertato l’irregolare funzionamento dell’attività degli uffici dell’Agenzia delle Entrate e dei collegamenti telematici e telefonici, a causa di alcuni anomali cali di tensione elettrica che hanno danneggiato i sistemi impiantistici, a partire dalle ore 14,07 del 30 marzo e fino alle ore 18,30 del 31 marzo 2022.

Ciò ha comportato che i cittadini non hanno potuto rispettare i dovuti adempimenti.

Il provvedimento prot. 103772 del 1° aprile 2022, contenente la dichiarazione di irregolare funzionamento dei sistemi di comunicazione, fornisce la possibilità di applicare il differimento dei termini di prescrizione e di decadenza, nonché di quelli relativi all’adempimento di obbligazioni e formalità, previsti da norme riguardanti imposte e tasse, in seguito

Sogei, la società incaricata della realizzazione, sviluppo, manutenzione e conduzione tecnica del sito web e dei servizi informatici delle Entrate, fa sapere che alle ore 18:30 del 31 marzo sono stati ripristinati i servizi e i collegamenti suddetti.

A seguito di ciò, è possibile applicare quanto disposto dall’articolo 1 del DL 21 giugno 1961 n. 498: qualora gli uffici finanziari non siano in grado di funzionare regolarmente a causa di eventi di carattere eccezionale, non riconducibili a disfunzioni organizzative dell’amministrazione finanziaria, i termini scadenti durante il periodo di mancato o irregolare funzionamento, sono prorogati “fino al decimo giorno successivo” alla data di pubblicazione sul sito internet del provvedimento del direttore dell’Agenzia di accertamento di irregolare funzionamento.

Dunque, i termini in scadenza il 30 o 31 marzo 2022 vengono differiti al’11 aprile 2022, senza incorrere in sanzioni o decadenze dai benefici fiscali.

Comunicazioni opzioni bonus edilizi

Il comunicato stampa del 1° aprile 2022 precisa che i crediti emergenti dalle comunicazioni delle opzioni - cessioni e sconti - relative ai bonus edilizi (provvedimento del 3 febbraio 2022, punto 4), inviate entro il 5 aprile 2022, saranno comunque caricati entro il 10 aprile 2022 sulla Piattaforma cessione crediti, a disposizione dei fornitori che hanno praticato gli sconti e dei cessionari, al pari dei crediti emergenti dalle comunicazioni inviate entro il 31 marzo 2022.

Bonus pubblicità

Un primo differimento era già stato comunicato con riferimento al termine del 31 marzo scorso, portato a venerdì 8 aprile,  entro cui prenotare il credito d’imposta da parte di chi investe in campagne pubblicitarie su giornali, anche online, radio e tv, analogiche o digitali, da effettuare nel 2022.

La comunicazione è stata veicolata con atto del Dipartimento per l'Infomazione e l'Editoria del 31 marzo 2022 .

Allegati